Quartu Sant’Elena: arrestato 34enne per resistenza,minacce e violenza a Pubblico Ufficiale

La Polizia di Stato ha tratto in arresto ARIF Salah, 34enne marocchino, pregiudicato per reati in materi di stupefacenti, resosi responsabile dei reati di resistenza, minacce, violenza a Pubblico Ufficiale, danneggiamento aggravato di beni dello Stato.

Nella nottata del decorso 14 luglio, un equipaggio della Squadra Volante del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Quartu Sant’Elena, transitando in prossimità dei parcheggi della via Lungomare del Golfo, è stato avvicinato da un giovane cagliaritano visibilmente agitato che riferiva di essere inseguito da una persona ubriaca che lo minacciava.

Pochi istanti dopo sopraggiungeva il soggetto segnalato, successivamente identificato per ARIF Salah, il quale, in evidente stato di ubriachezza continuava ad inveire contro il cagliaritano minacciandolo ripetutamente di morte.

I poliziotti tentavano invano di far ragionare e riportare alla calma lo straniero ma questo, noncurante della presenza della Polizia, seguitava ad avere un atteggiamento aggressivo e minaccioso scagliandosi poi contro gli stessi operatori.

Gli Agenti tentavano di bloccare l’uomo, riuscendo con non poca difficoltà e dopo una colluttazione ad immobilizzarlo e farlo accomodare all’interno dell’abitacolo del veicolo di servizio.

A quel punto, il soggetto iniziava a prendere a calci gli sportelli e i finestrini del mezzo, causando il disassamento delle portiere posteriori e del finestrino sinistro.

L’ARIF, in regola con le norme sul soggiorno, è stato tratto in arresto e, come disposto dal P.M., è stato accompagnato presso la propria abitazione in attesa del processo con rito direttissimo previsto nella mattinata odierna.