Oristano. Il M5s si oppone alla chiusura del reparto di Emodinamica

Alessandro Solinas (M5s): "L'Assessore Nieddu intervenga per garantire un servizio di vitale importanza".

“Con l’annuncio della programmata chiusura del reparto, si scrive un nuovo inaccettabile capitolo nella già travagliata storia dell’ospedale san Martino di Oristano, e in particolare del reparto di Emodinamica. Non si può privare un presidio ospedaliero importante come quello oristanese, che serve un bacino d’utenza di oltre 160 mila abitanti, di un servizio essenziale. Non dimentichiamo che si tratta di un reparto in cui vengono trattati casi di emergenza legati a patologie cardiache, in cui i tempi celeri di intervento sono un fattore fondamentale. È inaccettabile oltre che rischioso costringere i pazienti ad affrontare degli spostamenti anche minimi con un infarto in corso. L’assessore alla Sanità Nieddu prenda subito tutte le misure necessarie ad evitare questa interruzione che priverebbe il territorio di un servizio di vitale importanza”.

Questo il commento del consigliere regionale Alessandro Solinas alla luce delle notizie emerse oggi sulla chiusura del reparto di Emodinamica dell’Ospedale San Martino di Oristano.