L’arte della meditazione attraverso la musica, spazio di ritorno

Sabato 27 luglio 2019, presso Villa de Villa in Via Carducci a Dolianova, lo scrittore Daniel Lumera, autore del best seller “I sette passi del perdono” ed ideatore del metodo My Life Design, terrà un concerto meditativo accompagnato dal musicista Rashmi Bhatt e dall’artista Dafna Moscati. Un concerto eseguito con gli strumenti indiani tabla e armonium accompagnate dalle letture ispirate di Dafna Moscati.

L’evento ha lo scopo di sensibilizzare e raccogliere fondi per “Liberi dentro”, un nuovo metodo rieducativo nelle carceri. Il progetto sociale è curato dalla Onlus My Life Design. Daniel Lumera, discepolo di Anthony Elenjimittan, da oltre 25 anni pratica meditazione portando la sua esperienza come formatore presso carceri, ospedali, università ed aziende private.

Rasmi Bhatt, musicista di fama internazionale che ha collaborato tra gli altri con Sting, Shakira, P. Fresu e E. Favata. Dafna Moscati artista eclettica, regista, performer, scrittrice e facilitatrice di processi di autoindagine. Tre protagonisti d’eccezione e 4 eventi per incontrare la meditazione come strumento per la realizzazione di ciò che siamo, per la scoperta della nostra vocazione e dei talenti nascosti in ciascuno di noi

advertisement

Un primo incontro con Dafna si terrà venerdì 26 luglio 2019 ore 21 Villa de Villa Conferenza Esperenziale e si intitola “La vocazione, una chiamata all’ascolto di se”, il secondo sabato 27 luglio 2019 ore 16-19 Villa de Villa Dolianova Via Carducci “La vocazione ed i propri talenti“, workshop esperienziale per chi sente la necessità di dare spazio alla propria espressione e vocazione persona. Nella stessa giornata nell’aula consiliare di Piazza Amendola “Consapevolezza in musica” con il musicista percussionista Rashmi Bhatt, musica, arte del meditare ed essere consapevoli. Bhatt ha suonato con nomi illustri della musica da Sting a Shakira, da E. Favata a P. Fresu ed è Maestro nell’arte del Tabla. L’evento è patrocinato dal Comune di Dolianova e promosso dal Festival Street Books.