Due appuntamenti con Vinicio Capossela, Stefano Salis e Goffredo Fofi

Tre notti vibranti, di musica e magia. Sono quelle che accompagneranno Vinicio Capossela nella doppia tappa di concerti, organizzata da Sardegna Concerti e OTR Live, assieme all’incontro, sempre dal vivo, che precederà i due live. Tre serate dal ‘concept’ particolare, un tris di atti unici realizzati appositamente per il mini tour sull’Isola dell’artista che lo vedrà impegnato anche in un originale appuntamento, la sera di giovedì 18 luglio, assieme al giornalista del Sole24Ore Stefano Salis e al critico cinematografico e saggista Goffredo Fofi.

La prima data dei due concerti, è quella del 19 luglio, a Sant’Antioco, nella suggestiva Arena Fenicia, ospite dell’omonimo festival; la seconda, invece, quella del 21 luglio, in scena nell’incanto del Parco dei Suoni di Riola Sardo, ospite della rassegna “Grandi Eventi”.

Ballate per uomini e bestie prende il nome dal nuovo album di inediti di Capossela, l’undicesimo lavoro in studio, che in autunno girerà i palcoscenici d’Italia trasformandosi in un tour teatrale. Il disco, uscito lo scorso 17 maggio per la casa discografica La Cùpa/Warner Music Italy, è stato anticipato dal singolo Il povero Cristo e trasmesso in tutte le radio e piattaforme streaming. Presentato dallo stesso Capossela come “Un cantico per tutte le creature, per la molteplicità, per la frattura tra le specie e tra uomo e natura”, il disco è stato così anticipato da un brano che riferisce dell’incapacità dell’uomo di salvarsi seguendo il precetto in cui è racchiusa tutta la Buona Novella: “Ama il prossimo tuo come te stesso”.

Un precetto apparentemente semplice, ma evidentemente impossibile da realizzare. L’avidità, l’egoismo e l’ignoranza che caratterizzano l’agire dell’uomo portano Cristo a rinunciare al suo insegnamento e a tornare infine sulla croce. “Cristo – racconta Capossela nelle sue canzoni che sembrano poesie – incontra l’uomo e impoverisce fino a diventare il povero cristo che, sulla bocca di tutti, si fa sinonimo della condizione umana”.

Il videoclip che accompagna l’uscita del singolo è scritto da Vinicio Capossela e Miriam Rizzo ed è stato girato a Riace, per la regia di Daniele Ciprì che firma anche la fotografia. Tra gli interpreti, Enrique Irazoqui, il celebre Gesù de “Il Vangelo secondo Matteo” di Pier Paolo Pasolini, Marcello Fonte, Palma d’oro a Cannes nel 2018 per Dogman. Il ruolo femminile è affidato a Rossella Brescia.