Carloforte: al via venerdì 26 luglio il Carloforte Music festival

Anche quest’anno l’estate sarda della musica classica si trasferisce a Carloforte. Dal 26 luglio al 9 agosto le giovani star nazionali e europee si incontrano sotto la direzione del Maestro Andrea Tusacciu per dar vita alla settima edizione del Carloforte Music Festival. Lo storico Teatro Cavallera ospiterà i cinque concerti che vedranno, tra gli altri, gli attesi ritorni della violinista Anna Tifu, della pianista Theodosia Ntokou e del bandoneonista Fabio Furia.

Theodosia Ntokou è l’allieva prediletta della grande Martha Argerich, con la quale divide spesso i principali teatri internazionali, ed è considerata una delle future stelle del firmamento pianistico mondiale; di Anna Tifu il grandissimo Salvatore Accardo ebbe a dire “Anna è uno dei talenti più straordinari che mi sia capitato di incontrare” e oggi la violinista cagliaritana è considerata tra le principali realtà che calcano le più prestigiose sale da concerto mondiali, dal Teatro Alla Scala alla Fenice di Venezia al Madison Square Garden di New York. Così come Fabio Furia, il più importante bandoneonista a livello europeo, acclamato per gli affascinanti progetti legati al tango e, in particolare, alle composizioni di Astor Piazzolla che consentono di apprezzarne le grandi doti tecniche e espressive.

Sono loro alcuni dei protagonisti assoluti della settima edizione del Carloforte Music Festival. Dal 2013 la manifestazione, diretta dal Maestro Andrea Tusacciu, pianista e direttore d’orchestra attivo da anni tra Bruxelles e Berlino, raduna nella piccola isola di San Pietro alcuni tra i migliori giovani solisti della musica classica italiana e internazionale. Artisti che saranno affiancati, sul palco del Teatro Cavallera, dalla Carloforte Festival Orchestra creata e diretta dallo stesso Tusacciu.

Tutti i concerti si terranno a partire dalle ore 21 nel Teatro Cavallera.

Il Carloforte Music Festival è organizzato dall’Associazione culturale Centro Studi e Servizi ONLUS grazie al contributo della Fondazione di Sardegna.

Le informazioni sono reperibili sul sito del festival www.carlofortefestival.com

IL PROGRAMMA

Sarà proprio Fabio Furia ad aprire l’edizione 2019 del festival venerdì 26 luglio con un programma dal titolo Contemporary Tango, che lo vede sul palco insieme a Giovanni Chiaramonte al contrabbasso e Marco Schirru al pianoforte. Saranno eseguite musiche di Astor Piazzolla (Michelangelo ’70, Fuga y Misterio, La muerte del Angel e Adios Nonino), Julian Plaza (Nostalgico), Fabio Furia (Istellas), Fernando Otero (Pagina de Buenos Aires), Emilio Balcarce (La Bordona), Leonardo Teruggi (Cuentos Graves). Compositore e arrangiatore, Fabio Furia è considerato dalla critica uno dei migliori bandoneonisti d’Europa. La sua attività concertistica lo ha portato ad esibirsi in tutto il mondo nelle più importanti sale da concerto fra cui la Dvorak Hall del Rudolfinum di Praga, il Teatro Bozar di Bruxelles, il Teatro Lirico di Cagliari, l’Onassis Culture Center di Atene e la Großer Saal di Klagenfürt. Molto apprezzato a livello internazionale, il suo talento è noto a numerose istituzioni e festival musicali, nazionali ed internazionali.

Si prosegue domenica 28 con Classico popolare, un programma principalmente dedicato alla grande canzone napoletana, che saluta il ritorno a Carloforte del tenore Giuseppe Talamo in scena con il soprano Vittoria Lai, accompagnati al pianoforte da Andrea Cossu. La locandina della serata propone musiche di Lara, Casula, d’Esposito, de Curtis, Lombardo, Bixio, Cardillo, di Capua. Intensa è l’attività concertistica di Giuseppe Talamo, che l’ha portato a cantare in importanti teatri, tra i quali Teatro Carlo Felice di Genova, Politeama di Lecce, Teatro Goldoni di Livorno, Teatro Massimo di Palermo, Teatro Grande di Brescia, Filarmonico di Verona, Teatro la Fenice di Venezia, Teatro Ponchielli di Cremona, Teatro Del Monaco di Treviso, Teatro Verdi di Trieste. Ha inciso per Universal Film il brano sacro Panis Angelicus, per il film documentario sulla vita di Papa Giovanni Paolo II. Diplomata a Cagliari con Elisabetta Scano, Vittoria Lai è assidua protagonista delle stagioni liriche sarde a Cagliari e Sassari ma da alcuni anni ha affiancato al canto la regia con la quale ha debuttato ne Il trittico di Puccini al Festival Puccini di Torre del Lago, con la regia di Suor Angelica, nel 2014. Cura la regia del Faust e Don Giovanni di Grabbe per il Teatro Verdi di Pisa, Prima la musica poi le parole di Salieri, per un progetto del Conservatorio Statale di Musica J. Tomadini di Udine, Il piccolo spazzacamino di Britten al Teatro civico di Sassari.

Gli appassionati sardi hanno avuto in questi anni occasione di apprezzarne la grande abilità tecnica e la qualità esecutiva di Theodosia, doti per le quali la sua maestra, la grandissima Martha Argerich, la vuole spesso insieme a lei sul palco in occasione dei più importanti concerti in giro per il mondo. La pianista greca sarà la protagonista di un imperdibile concerto dal titolo Romantic Jazz, venerdì 2 agosto, con musiche di Chopin, Holst e Tsfasman. Il concerto sarà anche occasione per il debutto della Carloforte Festival Orchestra diretta da Andrea Tusacciu. Theodosia si esibisce nelle sale da concerto più prestigiose del mondo dall’età di dodici anni. Ha debuttato alla Carnegie Hall di New York nel 2006, alla Berliner Philharmonie nel 2007, e suona regolarmente in tutta Europa, in America e in Asia. Dal 2009, Theodosia si perfeziona sotto l’ala della leggendaria pianista Martha Argerich, con la quale si è più volte esibita nel concerto per due pianoforti e orchestra di F. Poulenc, alla Sagra Musicale Malatestiana, al Festival Pianistico Internazionale di Brescia e Bergamo, e all’Herodion di Atene di fronte a un pubblico di cinquemila persone. Nella Primavera 2020 debutterà con la Royal Philharmonic Orchestra alla Cadogan Hall di Londra dove eseguirà il secondo Concerto per pianoforte e orchestra di Camille Saint Saens.

Domenica 4 agosto ritorna sul palco del Cavallera la Carloforte Festival Orchestra, diretta da Andrea Tusacciu, per un secondo appuntamento dedicato al bel canto ma questa volta incentrato sulla produzione musicale di Giacomo Puccini. Puccini amore mio è infatti il titolo del concerto che vedrà sul palco ancora una volta il tenore Giuseppe Talamo, affiancato dal soprano Barbara Crisponi. Diplomata in canto con il soprano Elisabetta Scano, si è perfezionata sotto l’ala dei soprani Giusy Devinu, Katia Ricciarelli, Montserrat Caballé, e di Riccardo Zanellato. Collabora come Artista del Coro con Fondazione Teatro Lirico di Cagliari, Opera de Dijon, Fondazione Teatro Comunale di Bologna, Fondazione Teatro dell’Opera di Roma, Teatro Comunale “Luciano Pavarotti”, di Modena, Teatro Regio di Parma e Orchestra Sinfonica Nazionale RAI. Tra le incisioni effettuate, Il Campanello di Donizetti al Teatro Comunale di Cagliari, i Vespri di Händel, i musicals Pinocchio e Stradivari di Matteo Martis, la prima esecuzione nazionale del Requiem di Frigyes Hidas e il brano Vieni qui, del compositore vivente Hardy Mertens.

Anna Tifu, si esibisce fin dalla prima edizione del Carloforte Music Festival ed è considerabile la madrina della manifestazione. A lei è affidato il compito di chiudere la settima edizione venerdì 9 agosto con un concerto dal titolo Le stagioni. Sarà sul palco con la Carloforte Festival Orchestra diretta da Andrea Tusacciu per eseguire musiche di Rachmaninov, Elgar, Tchaikovsky, Grieg, Janáček, Vivaldi/Richter. Straordinaria carriera artistica, quella di Anna Tifu che già nel 2007 è vincitrice del prestigioso concorso internazionale George Enescu di Bucharest, e che è considerata una delle migliori interpreti al mondo della sua generazione. A undici anni ha debuttato con l’Orchestra National des Pays de la Loire, e l’anno successivo debutta alla Scala di Milano. Si è esibita con alcune tra le più prestigiose Orchestre al mondo e ha collaborato con rinomati direttori d’orchestra. Tra gli impegni più prestigiosi ricordiamo i concerti al George Enescu Festival di Bucharest con l’Orchestra RAI di Torino, l’inaugurazione della Stagione del Teatro Carlo Felice a Genova, dove, per l’occasione, si è esibita con il famoso “Cannone” appartenuto a Niccolò Paganini, l’inaugurazione del Teatro La Fenice di Venezia, il concerto inaugurale della Fondazione Società dei Concerti di Milano, il concerto allo Stradivari Festival di Cremona, dove si è esibita insieme all’Etoile Carla Fracci, i concerti all’Auditorium Parco della Musica di Roma insieme con l’Orchestra dell’Accademia di Santa Cecilia. A Settembre 2018 le è stata affidata l’inaugurazione della Philharmonie di Parigi, con l’Orchestra Filarmonica di Radio France, diretta da Mikko Franck. Recente è il suo debutto per la casa discografica Warner Classics. Suona un violino Antonio Stradivari “Marèchal Berthier” 1716 ex Napoleone della Fondazione Canale.

Andrea Tusacciu è fondatore e direttore artistico del Carloforte Music Festival dal 2013. 

Nato a Cagliari, inizia lo studio del pianoforte sotto la guida di Arlette Eggmann Giangrandi, diplomandosi con il massimo dei voti. Nell’estate 2003 frequenta il Mozarteum di Salisburgo dove incontra Germaine Mounier, che lo incoraggia a trasferirsi a Parigi. 

Nella capitale francese, caldeggiato da numerosi direttori, inizia lo studio della direzione d’orchestra nella classe di Dominique Rouits, per poi proseguire sotto la guida di Ronald Zollman a Bruxelles. Nel 2014 é stato selezionato da Lorin Maazel per partecipare, come associate conductor, al Castleton Festival. 

Si è esibito nelle sale da concerto più prestigiose in Europa come la Philharmonie di Berlino e il Palais de Beaux Arts di Bruxelles.