Cagliari: tra luglio e agosto il festival Giardini Aperti

Più informazioni su

Saranno sei giorni tra natura e arte quelli che si appresta a ospitare Cagliari tra luglio e agosto, tra il Parco Siro Vannelli e il Parco Colle San Michele, con incursioni nei diversi quartieri della città.

Patrocinato dal Comune e organizzato da Abaco Teatro, inizia il 26 luglio alle 18 con un doppio appuntamento il dodicesimo Festival Giardini Aperti: “Cavoli! La Frutta!” e “Vite sospese”. L’ha detto Rosalba Piras che, nella veste di condirettore artistico della kermesse (l’altro è Tiziano Polese), ha spiegato con dovizia di particolari il calendario degli appuntamenti (link sotto).

“L’obiettivo del Festival – ha rimarcato Rosalba Piras durante la conferenza di presentazione ospitata stamani alla MEM di Cagliari – è quello di valorizzare spazi aperti e creare occasioni d’incontro attraverso l’arte che con persone e natura si sposa alla perfezione”.

Preludio al Festival, il progetto “Karalis in Mare in Cielo in Terra – Il viaggio di un nuovo Ulisse”. Inserito nel programma di CagliariPaesaggio 2019 e dedicato all’eroe greco, KMCT sarà occasione di straordinari incontri sulla rotta verso Itaca, laboratori multidisciplinari di teatro, danza e prove di immersione con tanto di coda da sirena. Il via è fissato per venerdì 19 luglio alla quarta fermata del Poetto, alle 18. Sabato 20, sempre allo stesso orario, si trasferirà invece sulla terrazza del Bastione Sant Remy, mentre domenica 21 l’area archeologica di Sant’Eulalia che diventerà teatro per un inedito “Ulisse nell’Inferno dantesco”. Il programma (link sotto) prevede anche percorsi laboratoriali di danza e teatro.

Con preghiera di cortese diffusione. www.comune.cagliari.it .

Più informazioni su