Cagliari. Predisposta dalla Polizia di Stato attività di controlli amministrativi degli esercizi pubblici nella provincia

Nei giorni scorsi le attività si sono concentrate nella zona del lungomare Poetto ove si sono recentemente registrate alcune criticità in relazione alla commissione di reati, tra cui atti di vandalismo, danneggiamenti ed aggressioni, che parrebbero facilitati dall’uso smodato di bevande alcoliche.

Nel corso dei servizi, effettuati da personale della Squadra Amministrativa della Divisione Polizia Amministrativa e Sociale, della Squadra Volante, della Polizia Stradale e del Commissariato di Quartu Sant’Elena, sono state identificate 71 persone e controllati 40 veicoli.
Le verifiche del rispetto del codice della strada sono state effettuate lungo tutto il litorale, anche mediante l’utilizzo dell’apparecchio per la verifica del tasso alcolemico “c.d. alcooltest”.

Anche se gli accertamenti sul tasso alcolemico dei conducenti non ha fatto rilevare situazioni di abuso, è stata sanzionata una donna che, con la propria autovettura, ha imboccato contromano e ad alta velocità la rotatoria all’altezza del ristorante “ La Marinella”; solo l’immediato intervento del personale ha evitato che la sua disattenzione – dovuta al fatto che guidava anche parlando con il telefono cellulare in mano, si trasformasse in tragedia. Immediato è stato il ritiro della patente.

advertisement

Altri 10 conducenti sono stati sanzionati per violazioni al Codice della Strada mentre un giovane è stato denunciato in stato di libertà per il reato di appropriazione indebita di un’autovettura, mentre altri 10 conducenti sono stati sanzionati per violazioni al Codice della Strada

Infine, nell’ambito del controllo del rispetto della normativa in materia di pubblici esercizi e in particolare sulle autorizzazioni per lo svolgimento di intrattenimenti danzanti, sempre nel lungomare poetto, all’interno di un locale, i poliziotti hanno riscontrato alcune irregolarità, infatti, già all’ingresso era stata riscontrata la presenza di un addetto al pubblico spettacolo non regolare dalla società di vigilanza, inoltre si rilevava che era in corso una serata danzante, visto che la musica veniva diffusa da un D.J. con una postazione dedicata e che erano presenti numerosi giovani (circa cinquecento persone) che ballavano e sovraffollavano tutta l’area esterna a quella adibita alla ristorazione. All’atto del controllo il titolare non ha esibito agli Agenti alcuna autorizzazione per effettuare questa tipologia di serate. Per tali fatti, al termine delle ulteriori verifiche in corso, verrà denunciato per aver organizzato una serata danzante senza le previste autorizzazioni.

Le attività di controllo, secondo le direttive del Questore di Cagliari Dr. Pierluigi d’Angelo, proseguiranno anche nelle prossime settimane e saranno estese alle altre località turistiche e balneari della provincia.