Cagliari-Con l’evento Apericuba la Sardegna e Cuba si incontrano

Da sempre, L’Associazione Culturale Palazzo d’Inverno mira a portare la creatività, l’apprendimento informale e lo spettacolo ovunque, dai palcoscenici dei teatri ai luoghi più vari e non convenzionali, in un rapporto diretto con le comunità per stimolare conoscenze e confronti con le culture del mondo.

Domenica 28 Luglio infatti al Palm Beach nel Lungomare Poetto di Cagliari, a partire dalle ore 19,30, approderà il secondo appuntamento di Apericuba con uno staff artistico di grande pregio e spessore.

Si tratta infatti di un evento che ospita Beni Medina, uno dei musicisti e compositori cubani attualmente più riconosciuti a livello internazionale, affiancato dal dj Rikity, da Geraldine Cousquer, Betty Oro e Alexis Castor alle coreografie. L’eclettico cantante, musicista e regista cubano, si esibirà in una performance sonora che declina i ritmi cubani in molteplici generi contaminati, costruendo un universo di note ricco di influenze. Così la matrice etnica si armonizza con stravaganti ispirazioni e sperimentazioni: il risultato è un repertorio originalissimo, corroborato dallo spontaneo temperamento cubano, energico, esuberante, sempre pronto a sintonizzarsi con l’ambiente circostante.

Beni Medina, oltre che dedicarsi alla musica da oltre trent’anni, è direttore della BM Production MC con sede a Rennes, in Francia, una grande casa di produzione cinematografica che sviluppa ambiziosi progetti nel campo della comunicazione, dai documentari agli spot pubblicitari, film, videoclip, sostegno e management di artisti, fino alle animazioni in 2 e 3 D.

Apericuba si presenta come un evento che amalgama varie discipline, tra musica, danza e improvvisazioni: una serata di ampio respiro volta ad abbracciare la creatività a 360 gradi definita da un’alta professionalità, ma con occhio sempre attento al pubblico e alla persona come irripetibile risorsa di potenzialità uniche.

L’evento si inserisce nel più ampio progetto Sardegna e Cuba si incontrano, realizzato dall’Associazione Culturale Palazzo d’Inverno con il contributo della Regione Autonoma della Sardegna Assessorato Pubblica Istruzione, Beni Culturali Informazione Spettacolo e Sport.