Cagliari: arrestato 23enne per rapina e false attestazioni a P.U.

La Polizia di Stato ha tratto in arresto DRAM Mohamed 23enne senegalese, pluripregiudicato, perché resosi responsabile di rapina e false attestazioni a P.U.

Intorno all’una di questa notte sulla linea del 113 è pervenuta una segnalazione di una rapina in Via Crispi, ad opera di un ragazzo straniero inseguito dalla vittima nel Largo Carlo Felice.

Le volanti che si trovavano in transito propria nella zona segnalata, grazie alle indicazioni fornite dalla vittima che, senza mai perdere di vista il rapinatore, sono riuscite a identificare lo straniero che cercava di confondersi tra la folla.

Il rapinatore individuato, bloccato e sottoposto a perquisizione personale, è stato trovato in possesso del cellulare oggetto della rapina.

La vittima ha riferito ai poliziotti che, mentre si accingeva a rincasare nella propria abitazione, in attesa che venisse aperto il portone, un giovane di colore si è avvicinato chiedendogli una sigaretta, ma al rifiuto questo lo afferrava per le braccia e lo sbatteva violentemente al muro per poi cercare di colpirlo al volto con dei pugni. La vittima fortunatamente riusciva a schivare i colpi e il rapinatore dopo aver strappato dalle mani il cellulare, lasciava il giovane e scappava in direzione del Largo Carlo Felice quando è arrivata in suo soccorso la fidanzata che con il proprio il cellulare chiamava il 113.

Il giovane identificato per DRAM Mohamed 23enne senegalese è stato accompagnato presso gli uffici della Polizia Scientifica per essere sottoposto ai rilievi di rito dove è emerso che lo stesso era già stato fotosegnalato con nomi differenti con a carico numerosi precedenti penali per reati contro il patrimonio.

Il Dram è stato tratto in arresto e su disposizione del PM è stato accompagnato presso la casa circondariale di Uta a disposizione dell’A.G.