Budoni, Giovanni Ugas presenta Shardana e Sardegna, i Popoli del mare

Oggi 17 luglio, al Museo dello stazzo di Budoni, a partire dalle 21,30 Giovanni Ugas presenterà la sua ultima opera Shardana e Sardegna, i Popoli del mare, gli alleati del Nordafrica e la fine dei Grandi Regni (XV-XII Sec. A.C.).

Album di default

Allievo di Giovanni Lilliu, ex ricercatore e docente di Preistoria e Protostoria presso l’Università degli Studi di Cagliari e già archeologo nella Soprintendenza Archeologica di Cagliari e Oristano, ha indagato intensamente i siti preistorici e protostorici, dal Neolitico al Primo Ferro, della Sardegna.

I suoi studi vertono sugli intrecci tra la Sardegna e il Mediterraneo in ambito preistorico e protostorico e privilegiano i rapporti tra le testimonianze dell’archeologia e le fonti della letteratura classica.

Giovanni Ugas, è fautore della tesi, sostenuta già dagli anni ’90, della soluzione al problema dell’identificazione dei guerrieri Shardana e i bronzetti sard,i con l’iconografia egizia. Tale tesi è formulata dall’autore in un volume poderoso intitolato “Shardana e Sardegna” (Della Torre, pp. 1022, € 50), in cui riscrive il passato dell’Isola facendone una straordinaria potenza mediterranea e connotandone le genti come marinare, specialiste nell’arte militare e nell’architettura megalitica.

L’evento rientra tra le manifestazioni organizzate dal Museo in collaborazione con l’Associazione Turistica Pro Loco con il patrocinio del Comune di Budoni – Assessorato alla Cultura e al Turismo.

Francesca Ponsanu