Alghero: Franca Carta risponde alle accuse del gruppo “noi con Alghero”

Un anno fa abbiamo fatto ciò che dovevamo fare e ci veniva suggerito da atti dei Vigili del Fuoco e valutazioni dei dirigenti, gli stessi che oggi guidano il settore: evacuare il centro, trovare una soluzione dignitosa per gli anziani, per quanto provvisoria, e reperire finanziamenti per un nuovo centro. Abbiamo fatto tutto ciò in tempo record e con grande spirito di abnegazione da parte della struttura comunale e della In house, con personale che ha perfino rinunciato alle ferie estive per lavorare al fine di adeguare l’unica struttura disponibile per i nostri anziani.
Una scelta difficile ma obbligata che ha generato da parte vostra solo critiche e nessuna proposta fattiva.
Ora è il vostro turno dovete dimostrare di essere capaci ad amministrare.
Il “disastro” che noi abbiamo lasciato – afferma l’ex presidente della commissione servizi sociali – è di 8 milioni di euro di finanziamento regionale spendibili per costruire un nuovo centro residenziale per anziani moderno, efficiente, all’avanguardia e di 1 milione di euro già nelle casse comunali per l’avanzo di amministrazione 2018 che potete dedicare ai servizi sociali, ristrutturando l’ala apposita per trasferire al più presto gli uffici. Un po’ di umiltà da parte di chi ha vinto le elezioni non guasterebbe. Avete tutto pronto. Degnatevi almeno di realizzare ciò che è ora vostro dovere. Le vostre chiacchiere elettorali non servono ormai più a niente, saremo attenti e vigili perché portiate a frutto le azioni per la città, almeno quelle che trovate già finanziate, con la “pappa pronta” come si dice in gergo, e per le quali ci auguriamo che la vostra supponenza, la vostra miopia non portino davvero al disastro di dover perdere perfino le risorse faticosamente conquistate.
C’ è da fare basta chiacchiere”.