Villacidro- Al museo Magmma la serata finale del Premio Marchionni

Il Premio Marchionni è un concorso rivolto ad artisti di tutto il mondo, ideato per ricordare la figura di Dino Marchionni, incisore sopraffino e insegnante di educazione artistica, che nel 1954 lasciò la sua Urbino per insegnare a Villacidro, dove rimase fino alla morte.

[foto id=”282661″]

L’iniziativa è del MAGMMA, il Museo d’Arte Grafica del Mediterraneo Marchionni, con sede nel Palazzo Vescovile di via Vittorio Emanuele 15, a Villacidro che, con l’organizzazione della Fondazione Estetica & Progresso e il sostegno della Fondazione di Sardegna, intende promuovere e valorizzare l’arte grafica contemporanea.

[foto id=”282660″]

Quest’anno sono state 750 le opere iscritte al concorso, arrivate da tutto il mondo. Le 40 finaliste: 20 per la sezione grafica e 20 per la pittura, saranno esposte sabato 15 giugno e rimarranno visitabili sino al 31 luglio.

Insieme a queste saranno in mostra anche 10 opere finaliste del Premio Rossopassione: un concorso multidisciplinare che dalla pittura passa per la grafica, la fotografia e la scultura, concomitante al Marchionni.

[foto id=”282659″]

Tra gli artisti in finale compaiono i nomi di quattro sardi: Marco Mattei, di Sassari, Andrea Zineddu di Orani, Diego Vargiu di Ussana e Laura Fonsa di Porto Torres.

La giuria composta da Umberto Palestini, direttore dell’Accademia di Belle Arti Urbino (tra le istituzioni artistiche più importanti d’Italia); Vittorio Spampinato, direttore artistico del Museo Cà La Ghironda Zola Pedosa città metropolitana Bologna; Alessandra Redaelli, storica e giornalista di Arte Mondadori Milano; Adriano Corsi, direttore dell’Archivio Lazzaro di Milano; Giorgio Sorrentino della Galleria Artesanterasmo di Milano; Vitaliano Angelini, presidente Incisori Urbinati, e Arialdo Ceribelli, direttore antiquario collezionista della Galleria Ceribelli di Bergamo, nominerà il vincitore assoluto delle due sezioni principali: Grafica e Pittura, a cui andrà un premio a scelta tra 2.500 euro o 1.500 euro più la possibilità di esporre la propria opera nell’Archivio Lazzaro di Milano e di avere con la stessa istituzione artistica una collaborazione

[foto id=”282658″]

Per il vincitore del Premio Rossopassione ci sarà, invece, la possibilità di vedere il proprio lavoro esposto in una prestigiosa sede, ancora da definire.

[foto id=”282657″]

Sino al 31 luglio le 50 opere finaliste di entrambi i premi resteranno al museo Magmma in cui sarà possibile visitarle dal giovedì al sabato dalle 17 alle 20 o, eventualmente, in altri giorni su appuntamento scrivendo a info@premiomarchionni.it o chiamando al numero +393403473320.

Il concorso dedicato a Dino Marchionni ha avuto la sua appendice il 1° giugno ad Olbia con la premiazione di Venti artisti per Manet, concorso organizzato in occasione della mostra Verba Volant Scripta Manet,visitabile sino al 31 luglio nel Museo Archeologico Molo Brin e realizzata con il contributo del Comune di Olbia.