Sassari. Successo degli alunni del Liceo Azuni al certamen di latino del Liceo Gramsci di Olbia e al certamen di greco del Liceo Asproni di Nuoro

Gli studenti Silvia Pintus e Luca Dettori, della 2^ B e 2^ A del Liceo Azuni di Sassari, si sono aggiudicati rispettivamente il primo e il secondo posto nel “Certamen Antonietta Sanna” di latino disputato al Liceo Gramsci di Olbia.

I due allievi dell’istituto di via Rolando, accompagnati dalla docente Marina Sanna, si sono confrontati con i migliori studenti delle classi seconde dei licei classici della Sardegna in una gara di traduzione di un testo tratto dal “De Bello Gallico” di Giulio Cesare.

Ai due vincitori è stato riconosciuto anche un cospicuo premio in denaro, per la precisione cinquecento euro alla prima classificata e trecento al secondo. Alla fine della prova, della durata di quattro ore, per tutti i partecipanti è stata organizzata una visita archeologica nella necropoli punico-romana di Olbia e un tour nella località turistica di Porto Rotondo.

Ha ottenuto un ottimo risultato, oltre a un premio in denaro di cento euro, anche Gabriele Lai, studente della 2^ D del Liceo Azuni, che si è classificato al terzo posto nel “Certamen Asproniano” di greco organizzato dal Liceo Asproni di Nuoro, dove gli allievi del liceo sassarese sono stati accompagnati dalla docente Katia Deidda.

Si è trattato anche in questo caso di una gara di traduzione fra i migliori studenti sardi delle classi seconde dei licei classici, che si sono cimentati su un testo tratto dallo “Ierone” di Senofonte. “ Sono state altre due belle esperienze per i nostri allievi – commenta soddisfatto il dirigente scolastico Roberto Cesaraccio – all’insegna di quel confronto su conoscenza e competenze che è uno dei pricipali obiettivi dell’azione didattica.

E questo grazie a un tipo di prova che anche il nostro istituto sperimenta ormai da anni con il “Certamen Andrea Blasina” di lingua greca”.