Sabato 28 giugno arriva al T.Off il coreografo e danzatore Fandard

Prosegue la rassegna di danza internazionale “Cortoindanza/Logos – Un ponte verso l’Europa” con i giovani artisti emergenti e affermati provenienti da ogni parte del mondo, in arrivo a Cagliari. Sabato 29 giugno, dopo il potente duetto con Leila Ka in “C’est toi qu’on adore” che ha aperto tre giorni fa la prima tranche degli appuntamenti estivi, ritorna al T. Off, alle ore 21, protagonista stavolta da solo, Alexandre Fandard, coreografo e ballerino francese a cui lo scorso anno la commissione artistica di Cortoindanza XI edizione ha assegnato il riconoscimento alla scrittura coreografica. Some Remain So” (Compagnie AL-FA, Francia), è il titolo della sua creazione che trae ispirazione dalla citazione di Samuel Beckett “Siamo tutti nati pazzi, alcuni rimangono così”. Un pezzo poetico che rivela un uomo impegnato in una strana lotta. Tra luce e oscurità esplora il linguaggio fisico attraverso la follia psicologica e il conflitto di un corpo ostacolato e confinato tra ostacoli di materia e luce, che trascende attraverso il gesto e la danza.

Alexandre Fandard è un danzatore di hip-hop di stile libero e membro dell’Académie Internationale de la Danse a Parigi. Scritturato da La Cie de Soi si è esibito in “Eroi” al Pantheon. A settembre 2016 è stato selezionato come residente di “Laboratoire des culture urbaines” al Centquatre-Parigi.

Logos, diretta da Simonetta Pusceddu per Tersicorea, ospita e sostiene gli artisti del Cortoindanza dell’anno precedente, canalizzando i loro progetti in un sistema strutturato attraverso la rete Med’Arte, con un progetto di programmazione, formazione, residenze artistiche, supportati nella produzione di opere finite attraverso il tutoraggio di compagnie affermate e coreografi professionisti. Un’occasione unica di scambio e confronto internazionale per gli stessi giovani coreografi e danzatori in alcuni dei luoghi di memoria storica più suggestivi di Cagliari e dintorni.

advertisement

Med’Arte è la rete internazionale e no-profit di dialogo artistico e culturale che riunisce diverse compagnie del territorio nazionale e internazionale ed extra EU che mira ad avviare la mobilità e la collaborazione tra diversi membri, istituti/compagnie di danza contemporanea.