Nel Sassarese al via la terza edizione del Rendez-Vous degli Amici di Zagor

La kermesse degli appassionati Bonelliani si terrà a Viddalba il 21/22/23 giugno prossimi

Gli Amici zagoriani proseguono nella tradizione di festeggiare insieme il compleanno dello Spirito con la Scure, apparso per la prima volta in edicola nel giugno di 58 anni fa.

Durante questo weekend, presso la località di li Galdani presso le terme di Casteldoria, si svolgerà per il terzo anno consecutivo il Rendez-vous degli amici di Zagor.

L’evento incrocia la grande passione dei lettori della serie targata Sergio Bonelli Editore con l’idea di promuovere lo sviluppo turistico della Bassa Valle del Coghinas.

La kermesse si rivolge a tutti, non solo ai fumettari perché – pur ispirandosi alle avventure di Zagor – vuole coinvolgere il pubblico più vario in una serie di attività ludiche e sportive non competitive come il tiro con l’arco, la carabina, la discesa sul fiume Coghinas in canoa, la passeggiate a cavallo, il trekking e grandi mangiate in stile trapper, tutte accompagnate da tanta musica.

Quest’anno, però, la tre giorni si arricchisce di un evento davvero originale: venerdì sera, infatti, ci sarà la premiazione del contest Sardegna terra d’avventura organizzato dall’Associazione degli amici Zagoriani in collaborazione con il Liceo Artistico Filippo Figari che ha visto una grande partecipazione degli studenti i quali hanno risposto con ben 23 opere di grande qualità artistica.

Il concorso è stato vinto per la sezione Fumetto da Marco Faedda della 5E indirizzo pittura e per la sezione Illustrazione da Lorenzo Chighine 5G indirizzo scultura.

Il Premio speciale della giuria è stato attribuito a Valentina Cau della 4B indirizzo pittura.

L’idea del concorso è quella di valorizzare il paesaggio della Sardegna come fonte di ispirazione per storie a fumetti.

A suggerire il tema è proprio la storia del più grande dei maestri del fumetto italiano Aurelio Galeppini il creatore grafico del TEX Willer ideato da Gianluigi Bonelli. Galleppini, in arte Galep.

Questo, infatti, benché sia nato a Casal di Pari (Grosseto) il 28 agosto 1917, avendo genitori sardi ha vissuto la maggior parte della sua giovinezza in Sardegna, dove lasciò gli studi al secondo anno dell’Istituto industriale per dedicarsi al disegno e alla pittura che coltivò da autodidatta.

E furono proprio i paesaggi della nostra Isola ad ispirare le vastità dei panorami dell’Arizona dove sono ambientate la maggior parte delle avventure di Tex e del suo fedele amico Kit Carson.

La Sardegna ha ispirato oltre a Galep gli studenti del Liceo Figari che hanno realizzato ben 23 opere suddivise in due sezioni (fumetto e illustrazione) che resteranno esposte dal 21 giugno al 15 luglio presso la Sala Expo in via Angioy.

I vincitori hanno conquistato una residenza artistica nei giorni del Rendez-vous degli amici di Zagor che attirerà centinaia di visitatori. Le opere potranno essere ammirate tutti i giorni, tranne il lunedì, dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 19.00.

L’allestimento della mostra, è a cura della funzione strumentale dell’area artistica del Liceo Artistico e della signora Nadia Mazzei.

La commissione di valutazione, presieduta dal disegnatore bonelliano Walter Venturi, è stata composta dall’autore Bruno Enna, dal disegnatore Antonio Lucchi e dallo sceneggiatore Emiliano Longobardi insieme al Preside prof Angelo Fara e alla docente Cristina Zirolia.

Il Rendez-vous proseguirà sabato e domenica, quando gli appassionati, insieme agli eventi ludici, potranno incontrare sia i responsabili di due realtà associative zagoriane come SCLS e Zagor Te Nay e ben 12 tra i più quotati e apprezzati autori italiani di fumetti: il già citato Walter Venturi, Moreno Burattini, curatore della serie ed erede di Guido Nolitta, Alessandro Piccinelli eccletico copertinista di Zagor con varie incursioni nel fantastico mondo di Tex, Lola Airaghi una star assoluta, il disegnatore serbo di Zagor Bane Kerac, lo studio di colorazione Mad Cow, i sassaresi Antonio Lucchi, Antonello Becciu e Bruno Enna, la colonna zagoriana Tino Adamo, il disegnatore di Tex Marco Ghion (di casa a Viddalba), e l’editore Dušan Mladenović, che pubblica Zagor in Serbia dove lo Spirito con la Scure è il fumetto più venduto.

Già lo scorso anno la manifestazione ha raccolto l’attenzione degli appassionati di tutta Italia, accorsi numerosi ad animare l’amena località di li Galdani presso le terme di Casteldoria, che anche quest’anno si trasformerà nella mitica foresta di Darkwood teatro delle avventure di Zagor e Cico.

Il mondo dei fumetti in Sardegna, ed in particolare nel Sassarese, è fiorente dato l’alto numero di autori partoriti dall’Isola. Da qui l’interesse crescente a livello nazionale per l’evento di Viddalba che, per i suoi paesaggi e la natura incontaminata, ricorda gli scenari fantastici dell’eroe creato da Sergio Bonelli nel 1961.