Motociclista scomparso in Italia trovato ricoverato in ospedale a Berna

Ritrovato il motociclista alessandrino scomparso domenica. L’altro ieri, come faceva spesso, ha salutato moglie e figlia per un giro su due ruote in solitaria programmato per l’intera giornata. Alle 11 l’uomo ha chiamato a casa, dicendo che era tutto a posto. Nel pomeriggio, la moglie ha provato nuovamente a contattarlo, ma il cellulare dell’uomo non risultava più raggiungibile.

L’ultima cellula telefonica a “captarne” la presenza è stata quella di Cannobio, ma stando a ricerche effettuate dalla famiglia l’uomo avrebbe fatto benzina verso le 13.00 a Camorino, pagando con la carta di credito. Destinazione: lago Maggiore, poi Locarno.

Le coincidenze sono apparse da subito troppe. L’Harley nera, il giorno e l’orario di un incidente verificatosi domenica, attorno alle 3.30, sul Passo della Novena, combaciavano alla perfezione con i dati forniti nell’identikit di Valter Ercole, l’italiano scomparso dalla Provincia di Asti. Il 50enne, evidenzia Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, è stato coinvolto in un frontale tra due motociclette di cui ha riferito ieri la polizia vallesana in un comunicato stampa.

Qui, appunto, è rimasto coinvolto in un terribile incidente con un centauro tedesco, in seguito al quale è stato elitrasportato d’urgenza all’Inselspital di Berna. L’uomo si trova in coma farmacologico e domani la moglie lo raggiungerà nella capitale.