Italia dei Diritti presente alla sagra della ricotta di Capranica Prenestina

Si è svolta domenica 9 giugno la tradizionale sagra della ricotta di Capranica Prenestina che ha visto impegnati i volontari della locale pro loco. L’ottimo prodotto derivato dal latte l’ha fatta da padrone in un’atmosfera allegra e festosa con tanto di organetto ad allietare la giornata. I pentoloni sul fuoco, di primo mattino, pronti a trasformare il latte in formaggio, sale e ricotta da far degustare poi, appena pronti, ai numerosi ospiti presenti.

Non è mancato all’appuntamento il responsabile provinciale romano del movimento Carlo Spinelli, neo eletto consigliere nel comune dei monti Prenestini: ”Ci tenevo ad essere presente a questo appuntamento che riporta in auge le tradizioni di una volta, quelle dei pastori dei monti Prenestini, quando la pastorizia era la prima fonte di sostentamento per gli abitanti di queste terre. Veder creare dal latte la ricotta ed il formaggio, sentire l’odore della legna al fuoco e del latte che cuoceva è stata un’esperienza unica che mai avevo vissuto prima ma la cosa sensazionale – prosegue Spinelli –  è stata assaggiare l’impanata, cioè il siero di ricotta ancora bollente con tanto di pane inzuppato, la classica colazione dei pastori durante il pascolo delle greggi.

Un sapore unico, mai provato prima, che riporta ai sapori di una volta. Un plauso particolare ai volontari della pro loco di Guadagnolo, giovani e meno giovani, donne e uomini, che si sono prodigati per la buona riuscita della manifestazione.

Sicuramente un’esperienza positiva che ha coinciso con la prima vera giornata di sole e che ha visto la frazione di Guadagnolo finalmente viva. Voglio ringraziare – conclude Spinelli – la pro loco di Guadagnolo, il presidente e i volontari tutti che hanno lavorato per questa sagra e il paese che l’ha ospitata facendo da degna cornice a questo splendido evento”.