Tempio Pausania. Andrea Biancareddu dichiarato decaduto dal Consiglio comunale. Gli subentra il vice Gianni Addis

E' stata formalizzata ieri durante la seduta del Consiglio Comunale la decadenza del Sindaco Andrea Biancareddu, eletto consigliere regionale e nei giorni scorsi nominato assessore alla Cultura nella giunta guidata da Christian Solinas.

A subentrare alla guida del municipio è il vice Sindaco Gianni Addis che traghetterà il comune fino alle prossime elezioni.

A chiusura della seduta, lunga ed intensa, che aveva come ordine del giorno anche le interrogazioni e le interpellanze consiliari ed il cambio di servizio della tesoreria, il Vice Sindaco ha chiuso la seduta, facendo una sintesi dei quattro anni trascorsi e delle numerose ed importanti battaglie nonché delle sfide affrontate dall’attuale amministrazione, rivolgendo un ringraziamento all’ex sindaco Biancareddu per quanto fatto e quanto farà per la città.

“Il Sindaco Biancareddu ha oggi concluso un percorso che è stato importante e avvincente” ha esordito il Vice Sindaco “Siamo di fronte ad un passaggio inusuale, quattro anni di intensa e fruttuosa attività amministrativa svolta con dedizione e con particolari attenzioni alle gravi e continue problematiche sulla permanenza del tribunale a Tempio e sulla sanità, vittime dei tagli e delle scelte dell’ Ex Assessore Regionale Arru e del Direttore Generale Moirano. Il Sindaco è sempre stato presente e in prima linea su queste vertenze, in particola su quelle del nostro Ospedale, a fianco dei componenti del comitato “Abali Basta” condividendo con loro anche momenti difficili e di forti tensioni che hanno portato anche alle sue dimissioni come gesto estremo a tutela del nostro presidio sanitario”.

“Grande attenzione è stata prestata dal Sindaco Biancareddu alle tematiche dell’attività dei servizi sociali del Comune. Supportato da una struttura efficiente, capace, disponibile ha intrapreso un’incessante attività di ascolto e di sensibilizzazione volta alla migliore e più solerte soluzione delle tante esigenze della nostra fascia di popolazione più debole, più esposta e più vulnerabile” ha continuato il Vice Sindaco “ In tema di lavori pubblici, un esempio su tutti: la felice intuizione della nuova realizzazione dell’impianto dell’illuminazione pubblica a Tempio, Nuchis e Zona industriale. Con un sapiente lavoro di ricerca e monitoraggio svolto assieme all’ex assessori Aisoni e poi Quargnenti e a tutte le strutture preposte si è fatto sì che utilizzando comunque le risorse da sempre impegnate per i costi di energia si potesse avere, senza ulteriore aggravio di spese, un nuovo ed efficiente e completo impianto a led di illuminazione pubblica risolvendo definitivamente un annoso problema e dotando soprattutto di illuminazione diversi quartieri che erano carenti. Ha coordinato con sapiente efficacia tutto il lavoro degli assessori nominati mettendo tutti nella condizione di esprimere al meglio le nostre competenze e le nostre azioni.

“Grande oculatezza ha prestato alla gestione del bilancio del Comune cercando di contemperare le esigenze di spesa con le reali possibilità e con particolare attenzione alle possibili iniziative di risparmio da parte dell’ente per non gravare sulle tasche dei cittadini” ha proseguito Addis “Le numerose opere pubbliche, le attività svolte dall’ex Sindaco e dall’ex assessore Aisoni e da un anno a questa parte dall’assessore Quargnenti (il P.S.R di Rinaggiu, la rigenerazione urbana etc…). Tutto questo secondo la minoranza, si sarebbe dovuto interrompere consegnando la città nelle mani di un commissario prefettizio, solo perché il Sindaco è stato eletto in Consiglio Regionale, interrompendo di fatto la prosecuzione di un mandato che la città ha affidato al Sindaco ma anche alla sua maggioranza che è sicuramente in grado e in condizione in questo ultimo scorcio di legislatura di portare a termine non solo il lungo elenco di opere pubbliche in corso ma anche di programmare, di concerto con la nuova Giunta Regionale di cui Biancareddu fa parte, importanti e decisive iniziative di fondamentale importanza per la nostra città e per i nostri cittadini”

“Abbiamo ritenuto” ha spiegato nella parte finale del racconto “a tutti gli effetti che questa soluzione, maturata nell’esclusivo interesse della città, fosse la più opportuna e confacente ai nuovi scenari che si sono aperti in Regione, in particolare a seguito della presenza di Andrea Biancareddu in Giunta. Abbiamo la consapevolezza e l’umiltà di ritenere di essere ancora in grado di assolvere a questo compito che gli elettori ci hanno affidato quattro anni fa e che hanno largamente confermato tributando un notevole consenso nell’ultima tornata elettorale regionale, non solo al Sindaco ma anche agli altri componenti di questa maggioranza che erano candidati e che hanno sfiorato l’elezione”

“Abbiamo la presunzione di ritenere che quel voto sia stato un positivo riscontro all’attività dell’intera amministrazione comunale” ha chiuso il Vice Sindaco Gianni Addis “e garantiamo nel finale di legislatura altrettanto impegno e serietà. Desidero esprimere infine, a nome mio personale, della maggioranza ma ritengo anche di interpretare i sentimenti dell’intero Consiglio Comunale, il più sentito ringraziamento al Sindaco Biancareddu per l’impegno incessante profuso in questi quattro anni con l’auspicio che il suo incarico in seno alla giunta regionale possa essere foriero di positive ricadute per la nostra città e il territorio”