Quarant’anni di videoclip con lo storico dell’immagine Bruno Di Marino

Domani a Cagliari, venerdì a Oristano e sabato a Macomer le anteprime del festival culturale Licanìas

Proseguono con tre nuovi appuntamenti le anteprime di Licanìas, il festival culturale in programma a Neoneli (OR) dal 6 al 9 del prossimo mese di giugno. Dopo lo scrittore Andrea Pomella, protagonista lo scorso aprile di un trittico di incontri a Oristano, Sassari e Cagliari, questa fine settimana è la volta di Bruno Di Marino, atteso a Cagliari domani (giovedì 16),alle 19, al caffè letterario Babeuf (in via Giardini 147/a), venerdì 17 (stessa ora) a Oristano, al Librid (in piazza Eleonora d’Arborea), e sabato 18 (sempre alle 19) al Centro Servizi Culturali U.N.L.A. di Macomer.

Storico dell’immagine in movimento, Bruno Di Marino presenta il suo saggio “Segni sogni suoni. Quarant’anni di videoclip da David Bowie a Lady Gaga“, pubblicato l’anno scorso daMeltemi editore, in cui esplora l’universo di questa innovativa forma audiovisiva: da un punto di vista storico (partendo dagli antecedenti del videoclip), isolando alcune tematiche, tendenze e categorie, e approfondendo l’immaginario di alcuni registi e musicisti in particolare, senza tralasciare un focus sulla storia della videomusica italiana.

Bruno Di Marino

Nato a Salerno nel 1966, docente di Teoria e Metodo dei Mass Media presso l’Accademia di Belle Arti di Frosinone, Bruno Di Marino ha curato numerose mostre e diretto festival, retrospettive e rassegne. Conta al suo attivo una decina di libri, tra i quali “Pose in movimento. Fotografia e cinema” (Bollati Boringhieri, 2009); “Hard Media. La pornografia nel cinema, nelle arti visive e nel web” (Johan and Levi, 2013); “Il segno mobile. Graphic design e comunicazione audiovisiva” (Bietti, 2016); “Oltre i bordi dello schermo. Conversazioni con i maestri della sperimentazione audiovisiva” (Manifestolibri, 2016). I suoi saggi sono stati pubblicati in Francia, Belgio, Portogallo, Germania, Russia, Giappone, Cina, Regno Unito, Stati Uniti e Ungheria.
Prossimo ospite delle anteprime di LicanìasGesuino Nemus: lo scrittore sardo, già protagonista dell’exploit letterario di tre anni fa con il suo romanzo d’esordio “La teologia del cinghiale”, sarà il 23 maggio a Neoneli, il 24 a Oristano e il 25 a Ghilarza.