Osini: sabato 8 giugno al via la “Sagra delle Ciliegie”

Più informazioni su

Si apre sabato 8 giugno, la “Sagra delle ciliegie”, in programma nel paese ogliastrino sino al 9 giugno e promossa dalla Pro Loco e dal Comune di Osini. L’edizione 2019 celebra il paese della Valle del Pardu attraverso i suoi prodotti e la sua gente. Musica, cultura, storia, folklore ed enogastronomia sul solco di una lunga tradizione capace di mobilitare migliaia di persone. Osini festeggia così il colore rosso e il sapore intenso delle ciliegie attraverso un percorso suggestivo che parte dal centro del paese con i forni e le cantine aperte e si affaccia sui Tonneri calcarei dei Tacchi. Ma la Sagra delle Ciliegie è anche la festa di una comunità che con entusiasmo, si apre al visitatore e si mobilita per la buona riuscita dell’evento. L’attesa di migliaia di persone non spaventa gli osinesi che come sempre apriranno le porte delle proprie case per un’esperienza unica che va oltre il concetto di turismo culturale.
Il sabato della Sagra delle Ciliegie: la manifestazione si avvia al mattino alle 1 0,00, con l’apertura degli stand e degli spazi espositivi e con la Compagnia d’Armi Medievali che porterà a Osini, una ricostruzione storica del periodo tardo giudicale della Sardegna. Alle h
11,00 le maestre dell’arte effimera, le Infioratrici della Città di Tortolì riprodurranno con fiori e petali, il marchio distintivo della sagra targata 2019. Alle 12,00 il passaggio del corteo del Vespa Club anticiperà l’apertura dei forni e delle cantine e l’avvio del percorso gustativo per le vie del paese. Al pomeriggio dalle 18,00, i fedeli potranno riunirsi nella Santa Messa che prevede la partecipazione dei cori del Sacro Rosario e della Corale Framas di Siurgus Donigala. Dalle
19,00 i visitatori potranno ripercorrere le vie antiche del paese per l’apertura serale dei forni. La giornata si chiuderà alle 22,00 con l’esibizione del Coro del Sacro Rosario e della
Corale Framas. La domenica 9 giugno la Sagra delle Ciliegie prende il via alle 10,00 con l’apertura degli stand. Alle 11 ,00 il convegno a cura del Club Camperisti Sardi su “Ambiente, benessere
e cultura: l’abc del viaggiare in libertà”. I forni e le cantine apriranno i battenti alle 12,00 mentre alle 16,30 il pomeriggio dei visitatori sarà allietato dall’esibizione itinerante della
Funky Jazz Orchestra di Berchidda e dalla sfilata delle maschere tradizionali e gruppi
folk. Alle 19,00 i forni e le cantine proporranno il menù serale per la cena con la colonna sonora della Funky Jazz in attesa del gran finale con lo spettacolo pirotecnico e la
musica
In entrambi i giorni sarà possibile visitare
 la mostra “Sutiles Naves” sulla navigazione nuragica realizzata dall’associazione
Archistoria di Sinnai;
 partecipare alle escursioni in fuoristrada al Parco Archeologico e al complesso nuragico “Serbissi” con la Cooperativa Archeo Taccu;
 assistere alle esibizioni dei Falconieri di Eleonorae;
 viaggiare con il trenino gommato per visitare Osini Vecchio e la Scala San Giorgio.
Per chi volesse raggiungere la Sagra con Ajò in pullman da Cagliari ci sono offerte che
comprendono il Percorso enogastronomico o il giro con il trenino gommato La Sagra delle Ciliegie è coordinata dall’associazione turistica Pro Loco Osini in stretta collaborazione con il Comune di Osini, affiancati da Associazione Archeo Taccu, Hotel
Ristorante Scala San Giorgio, Fondazione Stazione dell’Arte di Ulassai e Cantina
Antichi Poderi di Jerzu.

Più informazioni su