Italia dei Diritti presenta i propri candidati alle amministrative

Il 26 maggio prossimo gli italiani saranno chiamati alle urne non solo per eleggere i nuovi deputati del parlamento europeo ma anche per il rinnovo dei consigli comunali in alcuni comuni della penisola. Nella provincia di Roma saranno 32 i comuni chiamati al voto e in 8 di questi Italia dei Diritti sarà presenti con propri candidati sindaco. “E’ con grande soddisfazione che annuncio la presenza del nostro simbolo e di nostri candidati sindaco in 8 comuni della città metropolitana di Roma – parla Dantina Salzano, vice responsabile provinciale romana del movimento attualmente reggente – e questo è un ulteriore passo in avanti nella crescita di Italia dei Diritti”.

Ma andiamo a vedere dove si presenterà il movimento di Antonello de Pierro e con quali candidati sindaco: a Castel san Pietro Romano sarà Aurelio Tartaglia, storico esponente del movimento dalla sua fondazione e responsabile del tesseramento, a Rocca Canterano il candidato sindaco Dario Domenici, vice responsabile per la tutela dei consumatori e responsabile dei sistemi informatici,  a Vallepietra candidato alla carica di primo cittadino sarà Sandro Taraborrelli, conduttore e regista radiofonico, mentre Dantina Salzano sarà la candidata per Sambuci e condurrà una lista rosa composta da ben 9 donne. Stesso discorso per Saracinesco, dove alla guida della lista rosa ci sarà Dalila Italiano, laurenda in giurispudenza, Angelo Barnaba, storico sindacalista del Cotral sarà, invece, candidato sindaco di Pisoniano, mentre Nicola Martone, responsabile di Italia dei Diritti per Napoli sarà al timone della lista di Gorga. A Capranica Prenestina invece scenderà in campo Carlo Spinelli, membro del direttivo nazionale e responsabile della provincia di Roma.

Diamo adesso un’ occhiata ad alcuni dei candidati nei consigli comunali: a Capranica Prenestina capolista sarà Chiara Fravili, professionista nel campo della comunicazione, Laura Corti capolista di Pisoniano, mentre a Rocca Canterano il primo posto è occupato dalla responsabile di Ostia Paola Torbidoni, altra componente storica del movimento. A Saracinesco, invece, la capolista sarà Fiorella Bellagotti, famosa fotografa di moda, e sempre a Saracinesco la collega Paola Lustrissimi, inserita nella lista dei papabili consiglieri, a Gorga, invece, il capolista sarà Michele Antonio Gallo. Giovanna Ara, rappresentante del mondo cattolico, sarà capolista di Sambuci, accompagnata dalla nota commercialista Maria Contrò; Teresa Trerorotala, responsabile per Spello, sarà invece a capo della lista presentata a Rocca Canterano, mentre Massimo Pacico responsabile per la provincia di Perugia sarà capolista di Vallepietra, dove troviamo anche Gianni Ghiani, segretario provinciale della Uil polizia.

Questi sono i nomi ai quali il movimento Italia dei Diritti si affida per le prossime amministrative “Crediamo di aver formato delle ottime liste –  interviene la Salzano – composte sia da affermati professionisti che da semplici operai del mondo del lavoro, inserendo figure storiche del movimento e militanti che occupano ruoli di responsabilità all’interno di Italia dei Diritti. Abbiamo dovuto superare anche delle difficoltà non dipendenti dalla nostra volontà nella presentazione delle liste – continua la Salzano –  come a Saracinesco, dove alle ore 17 del giorno preposto per la consegna abbiamo trovato la sede comunale chiusa e siamo dovuti ricorrere alla forza pubblica per poter espletare il nostro diritto. Dopo il successo elettorale in Sicilia, col l’elezione di due consiglieri a Bagheria e uno a Monreale, contiamo di rafforzare il numero di consiglieri anche nell’area della città metropolitana di Roma – conclude Dantina Salzano – dove siamo già presenti nel consiglio comunale di Roccagiovine”.

Commenta Carlo Spinelli, Presidente di Italia dei Diritti: “è il proseguimento della crescita del nostro movimento. Essere presenti in 8 comuni su 32 dell’aria metropolitana di Roma capitale, è un bel risultato frutto del lavoro di tutto il gruppo che opera nella provincia romana.

Il 26 maggio speriamo di superare il successo che abbiamo ottenuto in Sicilia dove sono stati eletti due nostri rappresentanti nel consiglio comunale di Monreale e altri due nel consiglio comunale di Bagheria”.