“Il gran salto del ritorno” per le Norbelline in serie A2

Più informazioni su

Gli ultimi sussulti stagionali saranno dedicati alle norbelline chiamate a fare il “gran salto del ritorno” in serie A2. E non sarà un traguardo di poco conto, considerato che la società giallo blu ha puntato molto su questo traguardo, dopo l’inaspettata retrocessione dello scorso anno che generò tanta amarezza. Dopodiché ci sarà ufficialmente il rompete le righe e la solita immersione nella campagna acquisti e cessioni che caratterizza i periodi pre balneari.

A seguire il quartetto cadetto, che giocherà a Terni ci sarà il presidente Simone Carrucciu: “Spero che le ragazze concludano in bellezza una stagione straordinaria dove hanno imposto la leggere del più forte nel loro girone di appartenenza. Farò in modo di caricarle il più possibile affinché non si lascino sfuggire l’accesso alla categoria superiore, anche a nome di tutto lo staff dirigenziale che seguirà attimo per attimo le evoluzioni del concentramento tramite i miei puntualissimi aggiornamenti”.

Si chiude il sipario anche nei campionati maschili inferiori che hanno sancito in anticipo la doppia retrocessione dei team di C1 e C2.

Sedici le formazioni in lizza da suddividere in quattro gironi. La loro conformazione sarà decisa sabato mattina dal Giudice Arbitro che applicherà il sistema “snake system” basato sulle tre migliori atlete presenti sul luogo di gara. Le quattro vincitrici si giocheranno i tre posti disponibili il giorno dopo.

L’assetto del team guilcerino sarà composto dalle solite ed irresistibili Ana Brzan (100%), Gohar Atoyan (100%) e Marialucia Di Meo (88,90). A supportarle in panca il tecnico Martina Mura. Nella regular season hanno chiuso il girone G a punteggio pieno con otto vittorie all’attivo.

L’addio definitivo al campionato lo faranno davanti al pubblico amico di Quartu S. Elena. Un’annata storta può sempre capitare e nessuno ne farà un dramma. Di sicuro Federico Concas, Cesare Mozzi e Andrea Zuccato giocheranno al massimo sino all’ultimo punto per un congedo dignitoso.

Gara senza nessun interesse, se non da parte dei padroni di casa che devono salvarsi. Per il team norbellese un altro arrivederci, che sarà interpretato da Antonello Ledda, Eleonora Trudu e Peppe Mele.

Più informazioni su