Due leoni attaccano un custode degli animali nel Parco del Serengeti

Tragedia nel Parco del Serengeti, un giardino zoologico e parco faunistico della Germania, situato a Hodenhagen nella parte nord-occidentale del territorio tedesco. Due leoni hanno attaccato e ferito gravemente un guardiano mentre controllava all’interno dell’area la recinzione. Il fatto è accaduto questa mattina, quando il parco era regolarmente aperto ai visitatori. Il 24enne è stato scoperto da un collega sveglio e reattivo ma quasi del tutto dissanguato. Poco dopo è stato trasportato in elicottero in un ospedale vicino.

Secondo quanto riferito dalla polizia di Walsrode, il custode aveva morsi su tutto il corpo, compreso il collo. La portavoce del Serengeti Park, Asta Knoth, ha riferito ai media locali che il guardiano era entrato nel recinto dei leoni, dopo avere distribuito precedentemente il pasto di carne agli animali. Per i visitatori non c’è stato pericolo, i leoni erano assicurati da una recinzione supplementare.

Inizialmente non è stato chiaro il motivo per cui il 24enne fosse entrato allo stesso tempo nel recinto insieme ai leoni. Era un impiegato esperto, ha dichiarato la portavoce. I due leoni maschi erano castrati ed erano tenuti separati dagli altri felini.

Per lo zoo si tratta del secondo incidente da quando ha aperto. Cinque anni fa, una famiglia rimase leggermente ferita nel Parco del Serengeti, quando un leone balzò contro il finestrino di un bus utilizzato nel safari, rompendolo con le zampe anteriori. Proprio dietro il finestrino rotto c’era una famiglia rimasta leggermente ferita dalle schegge dei vetri rotti.

Il personale dello zoo è “scioccato” e ha reagito male all’attacco degli animali. Secondo la polizia, i visitatori non si sono accorti dell’incidente. “Il Serengeti Park – evidenzia Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti” – è un giardino zoologico e parco faunistico istituito nel comune di Hodenhagen in Bassa Sassonia, fondato nel 1974, e copre un’area di circa 200 ettari“.