Capo Teulada: intercettate 4 imbarcazioni con a bordo 46 migranti

Più informazioni su

Nell’ambito di un un’attività marittima coordinata dal Reparto Operativo
Aeronavale di Cagliari finalizzata a contrastare il fenomeno dell’immigrazione
clandestina via mare diretto verso le coste sud occidentali della Regione
Sardegna, le Fiamme Gialle del comparto aeronavale cagliaritano, in
collaborazione con gli uomini della locale Capitaneria di Porto hanno intercettato
e fermato 4 imbarcazioni con a bordo complessivamente 46 migranti (tra cui 2
minori ed una donna) di presunta nazionalità algerina.
Gli avvistamenti, avvenuti a poca distanza dalla costa a sud ovest di Capo
Teulada, sono stati possibili grazie all’impiego congiunto di un dispositivo tattico
costituito da 3 unità navali e 1 elicottero della Sezione Aerea del Corpo di base
ad Elmas, che dalla tarda serata di ieri sino alle prime luci dell’alba hanno svolto
un’intensa attività di pattugliamento ed esplorazione aeromarittima all’interno di
quelle aree maggiormente interessate dal fenomeno migratorio.
Costantemente monitorati, i target (piccoli natanti in legno di circa 12 metri con
motore fuoribordo da 40 CV), al termine delle manovre di affiancamento, hanno
fatto rotta in direzione del porto di Cagliari per le successive operazioni di sbarco.
Tutti i migranti, al termine delle attività di identificazione, sono stati accompagnati
al centro di Monastir.
L’operazione descritta si inserisce in un più ampio contesto di attività nello
specifico settore migratorio che dall’inizio dell’anno ha consentito ai finanzieri del
Reparto Operativo Aeronavale di arrestare 3 soggetti, denunciare a piede
libero per ingresso illegale nel territorio dello Stato Italiano 93 individui, di
sequestrare 10 imbarcazioni e altrettanti motori fuoribordo nonché di
garantire, contestualmente, la necessaria cornice di sicurezza a tutela del territorio
rivierasco in relazione alle nuove funzioni di polizia del mare riconosciute in via
esclusiva al Corpo.

Più informazioni su