Cagliari. Pluripregiudicato arrestato per maltrattamenti in famiglia, estorsione e lesioni gravi

La Polizia di Stato ha tratto in arresto un 42enne cagliaritano, pluripregiudicato, perché resosi responsabile dei reati di maltrattamenti in famiglia, estorsione e lesioni gravi.

Nella decorsa giornata la madre e il fratello dell’uomo tratto in arresto hanno chiamato il 113 chiedendo aiuto alla Polizia, nonché l’intervento del 118, perché il soggetto aveva tentato di accoltellare la madre scaraventandola a terra.

Un equipaggio della Squadra Volante ha raggiunto l’abitazione, anticipati dal 118 che aspettava l’intervento delle Forze dell’Ordine vista la pericolosità del soggetto.

L’uomo veniva bloccato e fatto accomodare sull’auto di servizio, contestualmente venivano prestati i primi soccorsi alla madre, la quale riferiva di essere stata aggredita con un coltello dal figlio che aveva minacciato di tagliarle la gola se non le avesse dato del denaro o sigarette; al suo diniego, lo stesso, afferrandola per i capelli, la scaraventava per terra procurandole delle gravi lesioni.

Al termine di tutti gli accertamenti, vista la gravità dei fatti compiuti, l’uomo veniva accompagnato negli Uffici della Questura dove è stato tratto in arresto per i reati di estorsione, maltrattamenti in famiglia e lesioni gravi, a riprova della spiccata tendenza a delinquere e della sua pericolosità sociale.

Su disposizione del PM è stato accompagnato presso la casa circondariale di Uta a disposizione dell’AG.