Berchidda. XXXII edizione Time in Jazz: al via lunedì 27 maggio la prevendita dei biglietti e degli abbonamenti

Al via lunedì 27 maggio la prevendita dei biglietti e degli abbonamenti per la trentaduesima edizione di Time in Jazz, il festival ideato e diretto da Paolo Fresu, in programma dal 7 al 16 agosto nella sua Berchidda (Ss) e in altri centri e località del nord Sardegna.

Come di consueto, l’ingresso è a pagamento per i concerti che si tengono nell’arena allestita nella Piazza del Popolo a Berchidda: al centro dei riflettori lunedì 12 il pianista Omar Sosa e la violinista Yilian Cañizares (e il percussionista Gustavo Ovalles come special guest) con il loro progetto “Aguas”; martedì 13, l’atteso ritorno a Time in Jazz del trombettista norvegese Nils Petter Molvaer, diciotto anni dopo la sua memorabile partecipazione al festival nel 2001; Paolo Fresu con il bandoneonista Daniele di Bonaventura e il violoncellista brasiliano Jaques Morelenbaum sono invece i protagonisti della produzione originale in programma mercoledì 14; come sempre divisa in due set, l’ultima serata in Piazza del Popolo – giovedì 15 – vedrà sul palco un’autentica icona della canzone italiana, Ornella Vanoni; poi, nel secondo set, con ingresso gratuito, la consueta festa di Ferragosto, che quest’anno si affida all’Orchestra Mirko Casadei.

Il biglietto intero per ciascun concerto nel primo settore costa 25 euro, il ridotto 22. Novanta euro è invece il prezzo dell’abbonamento intero, ottanta euro il ridotto.

Time in Jazz

Nell’abbonamento non è compreso lo spettacolo Tempo di Chet. La versione di Chet Baker, in programma l’11 agosto: una produzione del Teatro Stabile di Bolzano nata dalla fusione e dalla sovrapposizione tra la scrittura drammaturgica di Leo Muscato e Laura Perini e la partitura musicale curata e interpretata dal vivo da Paolo Fresu alla tromba e al flicorno, con Dino Rubino al piano, Marco Bardoscia al contrabbasso e le voci evocative di un cast composto da Alessandro Averone, Rufin Doh, Simone Luglio, Debora Mancini, Daniele Marmi, Mauro Parrinello, Graziano Piazza e Laura Pozone. Il biglietto, in questo caso, costa 30 euro.

L’ingresso è gratuito per tutti gli altri concerti in cartellone con l’unica eccezione di quello, attesissimo, della giornata inaugurale di mercoledì 7 agosto: l’“Omaggio a Faber” con cui Time in Jazz, nel ventennale della scomparsa di Fabrizio De André, ritorna a far tappa a L’Agnata, la tenuta nei pressi di Tempio Pausania che a metà anni Settanta divenne la dimora del grande cantautore genovese. Protagonisti del concerto, che rinnova quello che per anni (dal 2005 al 2011, con una ripresa due estati fa) è stato un “classico” di Time in Jazz, il pianista Danilo Rea e altri ospiti del festival. Il biglietto, a 10 euro, dà diritto all’accesso con posto a sedere sul prato de L’Agnata; il limite di capienza massima è di novecento spettatori.

Time in Jazz

Biglietti e abbonamenti si possono acquistare online su circuito Vivaticket e nei punti vendita autorizzati. La segreteria di Time in Jazz risponde al numero telefonico 079703007 e all’indirizzo di posta elettronica info@timeinjazz.it. Aggiornamenti e altre notizie sono disponibili sul sito www.timeinjazz.it e alla pagina www.facebook.com/timeinjazz.