Angela Nonnis, una figura di donna che ha lasciato una forte impronta ad Oristano

La notte dell’undici maggio, è morta Angela Nonnis, all’età di 60 anni. La ex sindaco di Oristano e  ex Assessore regionale ai Lavori Pubblici, dopo una lunga malattia, con la quale da tempo lottava, è morta a Milano.

Laureata in medicina e chirurgia e specializzatasi in Medicina del Lavoro, è stata dipendente della A.S.L. n. 5 di Oristano, dove ha ricoperto l’incarico di responsabile aziendale del Servizio A.D.I. (Assistenza Domiciliare Integrata), oltre che libera professionista.

[foto id=”280895″]

Angela Nonnis era nata a Desulo il 30 dicembre del 1958, ma da anni viveva ad Oristano. È stata Sindaco di Oristano dal 2007 al 2011 e successivamente,  nell’estate del 2011, Assessore regionale ai Lavori pubblici, su indicazione del partito dei Riformatori, era stata nominata assessore regionale ai Lavori Pubblici, dal presidente della Regine Ugo Cappellacci.

Tra i primi a manifestare il proprio cordoglio, il sindaco in carica Andrea Lutzu, che era stato suo vicesindaco nella Giunta di centrodestra che governò Oristano dal 2007 al 2011. “La notizie della morte di Angela Nonnis mi colpisce e mi rattrista profondamente – sottolinea Lutzu – Il suo legame con la comunità oristanese e l’impegno politico e sociale, hanno lasciato un segno indelebile nella storia di questa città”.

La malattia la colpì proprio durante la sua esperienza amministrativa alla guida del Comune di Oristano. In sua assenza il compito di sostituirla toccò proprio all’attuale primo cittadino, che allora ricopriva l’incarico di vicesindaco.

Era una persona coraggiosa e forte – dice ancora il Sindaco Lutzu – doti che ha evidenziato nel corso di tutta la sua vita e che la hanno contraddistinta, anche nel periodo più difficile della malattia. Ha vissuto il suo impegno politico e civile con sincera passione ed è stata originale interprete di una feconda attività amministrativa. Dotata di grande sensibilità ed entusiasmo per la vita e per la professione, per il senso dell’amicizia, della famiglia, della solidarietà e dell’identità. Il ricordo di lei come donna, medico e primo cittadino, accompagnerà per sempre la storia della nostra comunità”.

Profondo cordoglio, la scomparsa di Angela Nonnis, ha suscitato anche nella Fondazione Sa Sartiglia, di cui fu presidente dal 2007 al 2011.

La ricorda con queste parole,  l’attuale Presidente della Fondazione Sa Sartiglia, Angelo Bresciani: “La scomparsa di Angela Nonnis ci commuove e lascia in noi una profonda tristezza. Tutto il mondo della Sartiglia, la ricorda con affetto e grande stima. Durante il suo mandato – continua Bresciani – contribuì a dare strutture più solide alla stessa Fondazione e a far crescere a livello internazionale la Sartiglia. È doveroso ricordare il suo straordinario impegno a favore della Sartiglia. Fu lei, interpretando le esigenze dei cavalieri, da Sindaco di Oristano e Presidente della Fondazione, a mettere a disposizione la pista di Corte Baccas, che ancora oggi viene utilizzata per le prove. Per la città e per la Sartiglia – conclude Bresciani – è una dura perdita”.

Rosy Massa