2° Rally del Parco Geominerario. Trionfo Skoda con Diomedi-Pirisinu

2° Rally del Parco Geominerario dominio Skoda che arriva 1° (Diomedi-Pirisinu) e 3° (Musselli-Mele). Secondo posto per la Clio di Gessa-Puxeddu.

Tutto è iniziato con cerimonia di partenza vissuta a Guspini con tutti gli equipaggi presenti, le istituzioni e gli organizzatori e un pubblico partecipe e variegato. Poi una partenza ufficiale sotto la pioggia a Arbus e l’inizio di una gara, frenetica, impegnativa, tirata che non ha fatto sconti a a nessuno.

Trentuno equipaggi per le nove speciali, che dopo la pioggia hanno visto la presenza di tanto, tanto pubblico.

Ha vinto Maurizio Diomedi navigato per la prima volta da Giuseppe Pirisinu su Skoda Fabia. Una gara vissuta con molta attenzione nella sua parte iniziale e con molta più calma nella seconda, quando ormai la vetta della classifica era raggiunta. Per Maurizio Diomedi , porta bandiera della Porto Cervo Racing, è stata la 33° assoluta della sua carriera trentennale.
Seconda piazza per Marino Gessa e per Salvatore Puxeddu, su Renaul Clio s1600 della Giesse Promotion La centesima gara per Marino Gessa, segna una tappa importante del pilota , determinato vincente. La Giesse Promotion ha vuinto anche la Coppa Scuderia.

Terzo posto per Vittorio Musselli , navigato da Claudio Mele su Skoda Fabia. Un rientro importante dopo mesi di fermo. Una foratuira , inppportuna, ha rallentato la corsa del pilota tempiese, facendolo fermare al terzo gradino del podio.
Quarti Auro Siddi e Giuseppe Maccioni Ford Fiesta R5.
La classifica vede:

5 °) Locci – Deiana anche primi di classe
6) Farci.Mocci su Peugeot 106 anche 1 di gruppo e 1 di classe
7) Frongia- Cassera 2° di classe
8) Gudenzi- Serra su Citroen Saxo anche 1 ° di classe
9) Fois – Brundu su BMW Mini Cooper SW primi di classe e gruppo; 10) Piras- Demontis su Renault Clio primi di N3.

Parallelamente si è corsa anche la prima edizione della gara di regolarità che ha visto in partenza cinque equipaggi e in arrivo la vittoria di Giulio Pes e Antonio Turitto su Opel Kadet GSI, seguito dalla Fiat 125 Special di Leopoldo e Edoardo Di Lauro e terzo posto per la Mini Cooper 1300 di Francesco Pirisi, accompagnato da Davide Lai.

In più occasioni le istituzioni presenti, rappresentate dall’assessore Regionale all’Ambiente Gianni Lampis, dai sindaci del territorio, dal presidente del Parco Geominerario hanno sottolineato il piacere di avere ospitato una manifestazione sportiva che ha saputo unire egregiamente sport e territorio, ambiente e passione.
I risultati delle prove speciali e qulli finali sono visibili sul sito.