Viaggio sicuro. Viaggio allacciato a Macomer

I giovani concorrenti saranno gli scolari delle cinque classi del plesso di Padru e Lampadas dell’Istituto Comprensivo Statale. Binna-Dalmasso.

Dalla prima alla quinta classe, tutti concorreranno per essere i più bravi viaggiatori sicuri della città. Come? È semplice.

Lunedì 29 aprile seguiranno una lezione preparatoria in collaborazione con gli specialisti di Mio Carrozziere, il Comando Carabinieri della Compagnia di Macomer ed il Corpo di Polizia Locale. Poi, saranno consegnate ufficialmente, le schede gioco con cui i bimbi dovranno conquistare giornalmente i loro meriti.

advertisement

Ciascun merito e ciascun riconoscimento di valore successivo, sarà riconosciuto ai bimbi che saranno stati capaci di allacciarsi la cintura di sicurezza in piena autonomia, sedersi correttamente nell’apposita seduta prevista dal Codice della Strada, preferire il sedile posteriore perché più sicuro, viaggiare in moto con un adulto muniti di casco e cintura di sicurezza.

Dovranno inoltre dimostrare di essere riusciti nel compito più difficile: essere responsabile del comportamento in viaggio (a piedi, in moto, in bicicletta o in auto) dei fratelli o sorelle, maggiori o minori che siano, dei paranti ed amici adulti e bambini che viaggiano con loro.

Tutti dovranno usare le cinture di sicurezza, non potranno usare il cellulare se non con dispositivi di sicurezza connessi. Non potranno guidare in modo imprudente.

Solo allora, quando il compito sarà definitivamente compreso ed assegnato, l’Assessora alla Cultura e Pubblica Istruzione del Comune di Macomer, Tiziana Atzori proclamerà ufficialmente l’inizio del gioco. Ogni settimana, le autorità cittadine incontreranno i bambini. Saranno verificate le schede di merito giornaliere e conferite ogni settimana delle medaglie che premieranno il buon lavoro.

Medaglia di bronzo il 9 maggio, medaglia d’argento il 13 maggio. L’ultima tappa del concorso sarà grande festa finale, alla presenza dei genitori e parenti dei partecipanti, in aula consigliare. Si consegnerà la medaglia d’oro dei campioni di sicurezza certificando le abilità conseguite con un diploma di Viaggiatori sicuri.

La nostra Amministrazione, ha dichiarato l’Assessora Atzori, ha aderito con entusiasmo al progetto di Federcarrozzieri, Viaggio sicuro. Viaggio allacciato. Un progetto che sta coinvolgendo molti centri della Sardegna e di cui abbiamo verificato la bontà educativa.

È un gioco in cui si devono rispettare le regole del muoversi con qualunque mezzo in sicurezza e con prudenza. Per la prima volta ai più piccoli si conferisce formalmente il compito di essere modello di comportamento per gli adulti perché per un intero mese, dovranno responsabili della propria sicurezza, della sicurezza dei famigliari ed amici con cui viaggiano.

Promotore del gioco, il circuito di carrozzerie d’eccellenza dell’associazione Federcarrozzieri. Noi stiamo promuovendo questo gioco, ha spiegato il coordinatore regionale Riccardo Deriu, su scala nazionale perché siamo convinti che riparare in modo sicuro e garantito a regola d’arte è certamente un nostro dovere ma, se ciascuno di noi non capisce che viaggiare con prudenza ed adottare comportamenti le nostre auto supertecnologiche non saranno mai abbastanza sicure né per noi né per i nostri cari.

Ci auguriamo che con questo gioco i nostri figli non facciano più capricci e che gli adulti, tutti noi, nessuno escluso, tengano in maggior conto anche i piccoli spostamenti. Quelli minori, quelli da cinque minuti che facciamo di routine tutti i giorni. Basta poco. Bastano 20km orari per dover rimpiangere la nostra fretta o indulgenza. Dunque, giochiamo a viaggiare sicuri a Macomer e stimoliamo i nostri figli a rispettare le regole, premiandoli.

[foto id=”280333, 280332, 280331, 280330, 280329″]