Nuoro: operazione “alto impatto”, controllati 27 pullman

Più informazioni su

Al fine di intensificare l’attività di vigilanza, sia in termini quantitativi che qualitativi nel campo del trasporto collettivo di persone, segnatamente nell’ambito scolastico, la Sezione Polizia Stradale di Nuoro ha attuato le direttive impartite dal Questore di Nuoro a seguito di apposite riunioni in sede di tavolo tecnico disposto per il servizio denominato “Operazione alto impatto”.

Martedì 16 aprile la Polizia Stradale di Nuoro, per garantire la sicurezza dei mezzi sui quali viaggiano gli studenti che vanno in gita scolastica effettuava una serie di controlli approfonditi sull’idoneità dei bus utilizzati dalle scolaresche, come la presenza di estintori, delle cassette di pronto soccorso e del regolare funzionamento delle uscite di emergenza. Gli agenti hanno rivolto una particolare attenzione all’idoneità psicofisica degli autisti, verificando il rispetto dei tempi di guida e di riposo previsti, e sottoponendoli a test volti ad accertare l’eventuale assunzione di alcol e/o stupefacenti.

All’attività hanno partecipato 3 pattuglie della Polizia Stradale di Nuoro che hanno effettuato due posti di controllo, nella arterie di maggior traffico extraurbano. Al temine dell’operazione, sono stati controllati 27 veicoli adibiti all’autotrasporto professionale di persone, nazionali e comunitari e 29 autisti professionali. Le sanzioni accertate sono state 23, prevalentemente attinenti all’efficienza dei mezzi e alla mancanza dei dispositivi di equipaggiamento obbligatori, quali cinture di sicurezza, estintori, cassette di pronto soccorso. Sono state elevate infine 7 sanzioni per inosservanza dei tempi di guida e di riposo e per irregolarità del cronotachigrafo, determinando in un caso anche il ritiro della patente di guida dell’autista.

Più informazioni su