Gavoi. All’Istituto Floris la conferenza “Nel selvaggio web: opportunità e rischi della nostra avventura on line”

All'Istituto Floris di Gavoi "Nel selvaggio web: opportunità e rischi della nostra avventura on line": una tavola rotonda sul mondo di internet e dei social network.

Più informazioni su

Sabato 6 aprile all’Istituto Superiore Carmelo Floris si chiude il progetto The Social Network & The World WILD Web – Nel selvaggio web: percorsi di consapevolezza nel mondo di internet e dei social network.

L’azione educativa per i ragazzi e gli adulti, ispirata dall’iniziativa della Commissione Benessere Sociale, è stata inserita nella programmazione voluta dalla Amministrazione Comunale, Assessorato Benessere Sociale e dall’Ufficio dei Servizi Sociali e Educativi. Quello previsto sabato prossimo sarà il terzo e ultimo appuntamento. Infatti il progetto è stato aperto da due cine-incontri con proiezione e dibattito sul tema dei social network e di internet nel mondo giovanile. Entrambi gli appuntamenti, con il coordinamento del professor Gianfranco Oppo della Cooperativa Lariso, erano dedicati agli studenti della Scuola Media Inferiore dell’Istituto Comprensivo di Gavoi e agli studenti dell’Istituto Floris.

A partire dalle ore 9:30, presso l’Auditorium dell’Istituto Superiore C. Floris si tireranno le fila degli incontri precedenti e si cercherà di approfondire e sintetizzare quanto di importante gli utenti possono vivere sul web attraverso una navigazione sicura e consapevole. La tavola rotonda dal titolo Nel selvaggio web: opportunità e rischi della nostra avventura on line è rivolta agli studenti, ai docenti, ai genitori e aperta a tutti i cittadini. Grazie all’apporto degli esperti si toccheranno gli aspetti positivi e le potenzialità del web e dei social (per il mondo del lavoro, per la ricerca e lo studio, per l’arte, per la promozione del territorio, per l’informazione e la partecipazione dei cittadini) e le criticità e rischi dello stesso ambiente se frequentato senza la giusta dose di saggezza e prudenza (reati virtuali, truffe, cyber bullismo, violazioni della privacy etc.).

I lavori della tavola rotonda saranno aperti dai saluti della Amministrazione Comunale di Gavoi portati dall’Assessore del Benessere Sociale e vice sindaco Enrico Mura che coordinerà l’incontro. Seguirà l’intervento della dottoressa Rosa Maria Mura del Cpi di Nuoro – Aspal sul Lavoro 2.0, la ricerca attiva on line e le possibilità del web per l’occupazione. Il dott. Pier Luigi Sanna, già responsabile della Polizia delle Comunicazioni per la Provincia di Nuoro interverrà sul tema Reati virtuali, conseguenze reali: truffe, cyberbullismo, privacy. Di Una navigazione corretta: prudenza, consapevolezza, educazione, per una avventura on line esaltante si occuperà il prof. Gianfranco Oppo, massimo esperto di bullismo e cyberbullismo. L’educatrice, blogger e attrice Valentina Loche racconterà la sua esperienza di Emozioni, teatro, racconti fra blog e social network. Di Siti istituzionali, social e piattaforme per la partecipazione democratica, il turismo, la cultura tratterà invece l’intervento dello staff Comunicazione della Amministrazione Comunale di Gavoi.

“Portiamo a compimento con soddisfazione l’ultima azione del progetto The Social Network & The World WILD Web, nato in seno al confronto fra l’amministrazione, l’Ufficio dei Servizi Sociale e la Commissione Benessere Sociale – afferma Enrico Mura – con l’obiettivo di sviluppare nei ragazze e nelle ragazze, nei cittadini tutti, la consapevolezza di poter essere protagonisti del loro modo di navigare e di porsi in relazione con i contenuti esistenti nella rete in piena sicurezza. L’incontro di sabato fornirà l’occasione per incontrare esperti con cui confrontarsi per sviluppare la propria capacità di comprensione degli strumenti informatici e del loro utilizzo. È di fondamentale importanza, infatti, – conclude l’assessore – riflettere sul tipo di uso che i ragazzi e gli adulti fanno dei nuovi media nel loro insieme con particolare attenzione ai fenomeni di disagio, devianza e criminalità che il web amplifica e rende particolarmente insidiosi”.

Sono partner dell’Amministrazione Comunale e dell’Ufficio dei Servizi Sociali nella realizzazione di questo importante progetto: la Commissione Benessere Sociale; l’Istituto Superiore C. Floris di Gavoi (sez. staccata dell’I.I.S Ciusa di Nuoro); l’Istituto Comprensivo di Gavoi; l’Associazione Prociv Arci Gavoi; la Cooperativa Sociale Lariso; L’Aspal – CPI di Nuoro; i volontari del Servizio Civile Nazionale della Prociv Arci e del Progetto Zobentude: imparande paris del Comune di Gavoi.

Più informazioni su