Domani a Sassari l’iniziativa “Arte e sbarazzo in centro”

Una giornata di promozione e festa che avrà anche l'arte fra i suoi grandi protagonisti

Più informazioni su

Domani a Sassari, dalle 9 del mattino e sino alle ore 22, andrà in scena “Arte e Sbarazzo in Centro“. Un grande, ordinato e suggestivo mercato all’aria aperta aperto al pubblico dei curiosi e dei passanti. Di più: un banco di prova per imparare a collaborare, diventando attrattivi e propositivi, insieme.

Arte e Sbarazzo in Centro” è un’occasione per accendere di entusiasmo e vita le vie del cuore pulsante della città, il suo centro, che fra via Enrico Costa, via Manno, via Cavour, via Carlo Alberto, via Brigata Sassari, via Cagliari, piazza Rosario, via Luzzatti, Largo Cavallotti, via Usai e Corso Vittorio Emanuele regalerà a Sassari, ai sassaresi e a chiunque voglia essere presente, l’opportunità di trascorrere un sabato a passeggio per le strade cittadine.

Cosa accadrà? Numerosi negozi, ubicati in diverse e centralissime vie di Sassari, promuoveranno la loro attività all’esterno. Il concetto ribadito è quello del negozio che si propone all’esterno delle quattro mura ed espone le sue proposte in strada, a contatto diretto con il cliente/ visitatore invitato ad apprezzare le nuove collezioni della primavera estate.

Il progetto si sviluppa inoltre in collaborazione con alcuni artisti che si esibiranno per le strade ed esporranno le opere realizzate nelle  vetrine di  alcuni negozi. L’idea aveva già preso forma e sostanza  lo scorso ottobre, raccogliendo consensi positivi e facendo registrare il pieno di presenze in centro.

In quella prima edizione la città si è ripopolata, tornando viva e festosa come piace a tutti noi sassaresi e non – afferma l’organizzazione composta da varie associazioni di strada e liberi professionisti che durante l’anno lavorano in sinergia per ridare impulso e vivacità alla città –. Sarà davvero un grande mercato a cielo aperto: il centro sarà chiuso al traffico e si trasformerà, per un giorno, in una grande area pedonale“.

Più informazioni su