Carbonia: ad aprile aperture straordinarie del Nuraghe Sirai

Una bella notizia per tutti gli amanti dell’archeologia, della storia e della cultura. Dopo il grande successo di visitatori registrato lo scorso ottobre, tornano a grande richiesta nel mese di aprile le aperture straordinarie della fortezza sardo fenicia del Nuraghe Sirai.

La città di Carbonia, in collaborazione con il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, la Fondazione Cammino Minerario di Santa Barbara e la Cooperativa Sistema Museo, presenta l’eccezionale evento. Tutte le domeniche del mese di aprile (7-14-21-28), nel giorno di Pasquetta (22 Aprile) e dell’anniversario della Liberazione d’Italia (25 aprile) saranno attive visite guidate ad orari fissi a cura della Cooperativa Sistema Museo, attuale gestore del Sistema Museale di Carbonia. L’iniziativa “Domeniche al Nuraghe“ offrirà ai visitatori la possibilità di accedere agli scavi finora condotti e anche a quelli in corso d’opera.

L’area archeologica fa parte del Parco Archeologico di Monte Sirai-Nuraghe Sirai e del Sistema Museale di Carbonia (SiMuC). Lo scavo è un raro caso di una concessione di ricerca affidata ad un Comune (Carbonia) attraverso il Museo Archeologico (direzione scientifica di Carla Perra). È pertanto inserito in una filiera completa dei beni culturali che va dalle indagini di scavo, al restauro, all’esposizione e alla divulgazione. Allo stato attuale, e in attesa di una prossima apertura definitiva, il Nuraghe Sirai è un cantiere di lavoro e di ricerca; l’iniziativa delle Domeniche al Nuraghe, dunque, offre l’eccezionale occasione di accedere agli scavi finora condotti ed anche a quelli in corso. Ciò è reso possibile grazie alla presenza di una squadra di lavoratori assunti per un anno dalla Fondazione Cammino Minerario di Santa Barbara e grazie alla Cooperativa Sistema Museo, la quale, dall’inizio della sua attività di gestione a novembre 2017, ha intrapreso una serie di interventi di promozione e valorizzazione per rafforzare la conoscenza e fruizione dell’importante circuito culturale della città di Carbonia.