A Nuoro una scuola di Micologia

Più informazioni su

Una vera e propria scuola di Micologia che, oltre a formare nuovi “esperti di funghi”, organizzerà anche i corsi di aggiornamento per i micologi già formati e che operano negli Ispettorati micologici distribuiti in gran parte del territorio della Sardegna.

Venerdì 19 aprile alle ore 10.30, presso la sala formazione dell’Ospedale Cesare Zonchello di Nuoro, sarà presentato, a cura del Servizio Formazione e Ricerca dell’Azienda per la Tutela della Salute della Sardegna, un Corso per Micologi che partirà nel prossimo ottobre, e che si svolgerà in due sessioni: la prima nel 2019 e la seconda nel 2020.

L’ATS Sardegna ha deciso di istituire a Nuoro una scuola appositamente dedicata, e il corso che sarà presentato domani rappresenta un po’ il suo battesimo.

Il corso che partirà quest’anno consentirà ai partecipanti di conseguire il titolo di Micologo, che ha valenza nazionale con l’iscrizione nel registro nazionale, oltre che in quello regionale. I destinatari di questo corso saranno i tecnici della prevenzione, medici, veterinari che operano nelle diverse Aree Socio Sanitarie Locali della Sardegna, ma si rivolge anche a dipendenti di enti pubblici, biologi, chimici, medici o a privati, che siano in possesso del diploma di scuola media superiore o di laurea.

L’ATS Sardegna, considerato il crescente fabbisogno di questa figura professionale, ha deciso di istituire questa scuola per colmare vuoti di organico e incrementare la presenza di ispettori micologi nelle diverse ASSL dell’Isola, assicurando una maggiore prevenzione contro gli avvelenamenti da funghi e, nel contempo, preparare anche micologi privati che potranno fornire consulenza micologica alle imprese alimentari specializzate nella coltivazione e trasformazione di funghi. L’istituzione di questa scuola a Nuoro consentirà, inoltre, ai Micologi di formarsi in Sardegna, evitando di doversi recare nelle scuole della Penisola, con gli aggravi di spesa che ne conseguono, e consentirà loro di acquisire un maggiore approfondimento della biodiversità fungina presente nell’area mediterranea.

Più informazioni su