Tortolì. Esercitazione della Protezione Civile “rio Foddeddu”

Questa mattina gli uomini della Guardia Costiera di Arbatax hanno partecipato ad una complessa esercitazione che ha riguardato la simulazione dell’esondazione del rio Foddeddu nel Comune di Tortolì che ha visto la stretta collaborazione di tutte le forze di Polizia e della Protezione Civile per testare la prontezza operativa dei soccorsi. In tale scenario è stato simulato il recupero e il soccorso da mare di un infortunato, in località San Gemiliano. Giunto sul luogo di operazioni l’equipaggio della motovedetta SARCP 824 ha portato a termine il recupero dell’infortunato in condizioni meteo-marine avverse (mare 4 da Este raffiche di vento sino a 35 km/h), assicurando il trasporto immediato dell’infortunato nel Porto di Arbatax dove attendeva il personale medico del 118 allertato dell’emergenza.

Il salvataggio è stata eseguito con estremo successo grazie all’impiego del personale altamente specializzato del Corpo, denominato Rescue Swimmer, appositamente addestrato per il recupero di naufraghi in mare. L’esercitazione ha permesso di testare con successo le procedure e le comunicazioni in situazioni di emergenza garantendo al contempo l’addestramento della macchina dei soccorsi di protezione civile in scenari operativi complessi. Si coglie l’occasione per ricordare che per ogni emergenza in mare è attivo, 24 ore su 24 su tutto il territorio nazionale il numero blu gratuito 1530, che permette di contattare la Capitaneria di porto più vicina per ricevere assistenza immediata.