Lettere al direttore

Sardara, giunta di soli uomini, benvenuti nel medioevo

Un cittadino di Sardara, Angelo Masia, constatato che la composizione della Giunta Comunale viola il disposto della legge 7 aprile 2014, n. 56, ha ritenuto opportuno segnalare l’anomalia al Sindaco di Sardara e p.c.:

Alla Presidente della Commissione Pari Opportunità del Comune di Sardara;

Alla Presidente della Commissione Pari Opportunità della Regione Sardegna;

All’Assessore EE.LL. RAS;

Al Direttore Generale dell’Assessorato EE.LL. RAS;

Al Prefetto di Cagliari

Il sottoscritto Angelo Mascia, cittadino di Sardara, ai sensi dell’ articolo 41 dello Statuto comunale

“ 1. Chiunque, singolo o associato, può rivolgere al Sindaco, agli Assessori, interrogazioni in merito a specifici problemi o aspetti dell’attività amministrativa.

2. La risposta all’interrogazione deve essere motivata e fornita entro 30 giorni dall’interrogazione.”

chiede

al Sindaco di Sardara se nella composizione della Giunta comunale, che in seguito alle dimissioni dell’unica Assessora è composta da quattro uomini,  intende ottemperare all’obbligo previsto dalla 7 aprile 2014, n.56

“ Nelle giunte dei comuni  con  popolazione  superiore  a  3.000 abitanti, nessuno dei due sessi puo’ essere rappresentato  in  misura inferiore al 40 per cento, con arrotondamento aritmetico.”

Chiede altresì

Se ritiene che gli atti adottati da una Giunta comunale composta in modo difforme dalla Legge 56 siano legittimi.

Cordiali saluti,

Angelo Mascia