Cagliari. Parte la Salvimar Cup: le novità

Parte la Salvimar Cup: tre prove in altrettante discipline subacquee. Madrina d'eccezione è la donna "più profonda al mondo": l'imbattuta Alessia Zecchini. E il vincitore diventa testimonial di un brand di attrezzature sportive.

Tutto pronto per la prima edizione della Salvimar Cup, con inizio domenica 17 marzo a Dolianova. L’evento nato in Sardegna mette assieme apnea, pesca in apnea e tiro al bersaglio subacqueo, in una sorta di triathlon della subacquea, ma con prove in momenti diversi. Dalla media dei tre risultati, emergerà il campione.

Format inventato da Scuola Apnea Sardegna, in collaborazione con Salvimar, azienda leader nel settore intenzionata a trovare proprio nella nostra isola uno dei suoi testimonial per il prossimo anno.

Al vincitore delle tre prove, infatti, andrà un anno di sponsorizzazione in attrezzature e potrà entrare a far parte della squadra di volti capitanati dalla pluricampionessa Alessia Zecchini, madrina della manifestazione.

Sarà proprio l’apneista più medagliata di sempre a chiudere la Salvimar Cup il 9 giugno a Elmas, in occasione della terza e ultima prova.

Si parte con il tiro al bersaglio subacqueo domenica 17 marzo alla piscina comunale di Dolianova, alle 8, e per tutti i partecipanti stage gratuito, il giorno precedente a Cagliari, con la campionessa di tiro sub e atleta della Nazionale Italiana Chiara Esposito. Prima della gara, Chiara sarà a disposizione degli iscritti per una sessione di prove.

Prossimi appuntamenti: gara di pesca in apnea il 26 maggio, a Portu Maga (Arbus), preceduto dallo stage con il fortissimo Concetto Felice (già campione italiano), e poi la prova finale di apnea il 9 giugno al Centro sportivo Atlantide di Elmas, con Martina Mongiardino (già campionessa mondiale in Apnea Endurance, e con tanti record all’attivo) e Alessia Zecchini.