Cagliari. Domenica 17 “Passeggiate d’autore” con Pietro Picciau nei luoghi della rivolta di Palabanda

Domenica 17 marzo ritornano le Passeggiate d'autore, le visite guidate nei quartieri storici di Cagliari che affiancano la storia e l'invenzione letteraria degli scrittori, organizzate da Arkadia Editore con l'Associazione culturale Arasolè.

Domenica 17 marzo ritornano le Passeggiate d’autore, le visite guidate nei quartieri storici di Cagliari che affiancano la storia e l’invenzione letteraria degli scrittori, organizzate da Arkadia Editore con l’Associazione culturale Arasolè.

Protagonista di questo terzo appuntamento sarà lo scrittore Pietro Picciau che con il romanzo Il marchese di Palabanda accompagnerà i partecipanti lungo un viaggio nella Sardegna colpita da “su famini de s’annu doxi” per raccontare il tentativo di rivolta antipiemontese del 1812, noto come la Rivolta di Palabanda, e i suoi protagonisti.

Appuntamento e partenza alle 10:00 da piazza San Giacomo per scendere verso il quartiere Marina, proseguire verso Stampace e il Corso Vittorio Emanuele fino a giungere all’arco di Palabanda, luogo simbolo della rivolta.

Il tour si chiuderà con un aperitivo e qualche chiacchiera con l’autore da Ricercato Osteria Moderna e Cafè,in via Tigellio 34.

È richiesta la prenotazione ed è prevista una quota di partecipazione che include la visita guidata con guide turistiche regolarmente iscritte al registro regionale della Sardegna nel rispetto della L.R. 20/2006 e L. 97/2013 e l’aperitivo.

Il libro

Pietro Picciau

Sullo sfondo della guerra di inizio Ottocento tra Francia e Inghilterra, due agenti segreti al servizio di Napoleone, Julien de Barras e il suo fido Delbac, già protagonisti dell’avventura narrata nel fortunato romanzo Le carte del re, si ritrovano invischiati in un nuovo progetto per liberare la Sardegna – piazzaforte del Mediterraneo – dalla presenza delle forze reazionarie. Catturata una goletta che veleggia nel Tirreno, Barras e Delbac vengono a sapere che nella capitale dell’isola si sta imbastendo una congiura che sfocerà nella cacciata dei Savoia. Così, entrati in relazione con i cospiratori, i due agenti saranno protagonisti di una storia dai risvolti drammatici, tra colpi di scena, tradimenti e manovre internazionali. Un racconto avvincente, in cui protagonista è la sete di libertà di un popolo oppresso, contagiato dalle idee della Rivoluzione francese. Una sapiente ricostruzione di un periodo durante il quale si posero le basi dell’Europa moderna.

Pietro Picciau, scrittore, commediografo e docente a contratto di Teoria e tecnica del linguaggio giornalistico all’Università di Cagliari, ha al suo attivo numerosi lavori letterari: Un uomo in fuga (2000), Il Moderno era Hollywood (2006) e i romanzi di spionaggio La recluta di Aden (2008) e Operazione Babilonia (2010). Per Arkadia Editore è coautore delle antologie La cella di Gaudí (2013) e Giganti di pietra (2016), nonché autore dei romanzi storici Le carte del re (2014), in cui compaiono per la prima volta i personaggi di Julien de Barras e Delbac, Il marchese di Palabanda (2016) e Il principe di Algeri (2018). Tra le sue opere teatrali la commedia Buone notizie (2011), la raccolta di drammi e monologhi Teatro oggi (2011), i drammi Giommaria Angioy l’esule (2012), Trincea (2012) e La legge di Eleonora (2013).