Paulilatino. Raccolta di sangue promossa da allevatori e pastori

Raccolta di sangue: la difesa dei propri diritti e la solidarietà del dono.

Questa la finalità della raccolta di sangue promossa spontaneamente dagli allevatori e pastori di Paulialtino, d’intesa con la sezione locale dell’Avis, che si terrà il 19 febbraio. L’autoemoteca sosterà in via Satta 5 dalle ore 8 alle 12.
Un segno di condivisione per sollecitare l’importanza del gesto, considerata la cronica carenza di sangue. Una testimonianza forte per tenere alta l’attenzione sulla vertenza del comparto ovino-caprino ribadendo, con ironia e orgoglio, le rivendicazioni di una parte insostituibile della filiera latte, pilastro economico a Paulilatino, come in tante altre zone dell’Isola.
Un messaggio rivolto dal mondo della campagne, dai pastori e della loro aziende, alla società civile, alle famiglie e al territorio. La conferma che essere parte di una comunità significa contribuire e tutelarne i bisogni.
La battaglia sul latte va letta anzitutto così. E coinvolgere i cittadini in una battaglia civile, come quella del dono del sangue, dà ulteriore senso ai diritti e alla tutela dei Sardi
L’appello alla condivisione – che in questi giorni vede tanti sardi vicini al mondo della pastorizia – dimostra che la solidarietà è un valore condiviso da allevatori e pastori, e da quanti vorranno aderire alla iniziativa di martedì prossimo, promossa dall’Avis paulese
Massimo Usai
Presidente Sezione AVIS Paulilatino

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here