Norbello: Tennistavolo: gialloblu davanti a un bivio

Più informazioni su

Per i gialloblu c’è anche la Coppa Europea TT Intercup in Austria. Da questo week end si potrebbero capire tante cose, soprattutto sul futuro delle due ammiraglie di A1.

Massima concentrazione e tensione al punto giusto sono richiesti dalla dirigenza ai sette atleti impegnati nella duplice trasferta di Roma e Angolo Terme.

Alcuni di loro si sono già voluti immergere nel clima agonistico partecipando ai tornei individuali di Prato e Terni. Si mette in luce Diana Styhar che approda alla finalissima del singolo assoluto Rosa ma nulla può davanti alla più forte giocatrice italiana del momento Chiara Colantoni.

In Toscana ha gareggiato anche Gaia Smargiassi, mentre al Palatennistavolo De Santis hanno oliato le giunture Maxim Kuznetsov e Omotayo Olajide, bloccati nel tabellone ad eliminazione diretta dell’assoluto con il nigeriano che si è spinto fino ai quarti.

E non basta: c’è pure da affrontare la prima apparizione stagionale di TT Intercup, competizione europea a cui il sodalizio guilcerino tiene tantissimo.

“Nei più recenti appuntamenti di campionato le nostre formazioni ci hanno riservato importanti soddisfazioni – dichiara Simone Carrucciu – spero davvero che questo ciclo positivo continui nel primo scorcio del 2019.

Le gare che ci attendono sono molto importanti per capire se siamo davvero in grado di raggiungere gli obiettivi stagionali: play off per le donne, salvezza in A1 maschile e passaggio del turno in Coppa Europea.

Siamo tutti con loro, so che daranno il meglio per onorare la maglia giallo blu”.

Due settimane fa ha fatto il suo esordio anche la serie A paralimpica, alla sua settima apparizione consecutiva. Il team composto da Francesco Sanna e Mauro Mereu, seguito dal tecnico Ana Brzan ha avuto a che fare con avversarie molto competitive ma la mole di esperienza acquisita non ha prezzo.

Ritornano in campo per i gironi di ritorno le compagini di C1, C2 e D2.

NON PERDERE SAREBBE L’IDEALE

Il team del centro Sardegna è stato molto più prolifico nelle ultime tre giornate di campionato ottenendo i quattro punti che caratterizzano la sua attuale classifica. Al contrario il collettivo composto da Paolo Bisi (58%), Chen Shuainan (41,7%) e Federico Pavan (23,1%) non muove la graduatoria dal 10 novembre 2018 quando batté la Marcozzi.

Due situazioni differenti che non illudono il tecnico Eliseo Litterio: “E’ necessario fare punti nella capitale e contemporaneamente capire che succede nella sfida tra Lomellino e Verzuolo. Certo è che se vincessero sia i nostri avversari di oggi, sia la compagine di Vigevano, per noi si farebbe molto complicata. Tra le pericolanti vedo Roma più attrezzata per la salvezza”. In casa giallo blu sono mobilitate tutte e quattro le forze: Omotayo Olajide (53,8%), il greco – romeno Ntaniel Tsiokas (30,8%), il sardo russo Maxim Kuznetsov (20%) e l’italo – romeno Catalin Negrila (11.1%).

Campionato Serie A1 femminile – Girone Unico Nazionale

DOMENICA NOTTE SI SAPRA’ TUTTO

Sulla carta dovrebbero essere due incontri agevoli. Tutto dipenderà dallo stato di forma della polacca Magda Sikorska, n.1 del team sardo che viaggia al 73,9%, contro il 55% dell’ucraina Diana Styhar, soddisfatta dell’ultima partecipazione alla giornata Rosa di Prato. Agguerrita si presenterà anche la quindicenne abruzzese Gaia Smargiassi con tre vittorie all’attivo fino ad ora.
“Spero che si possano superare entrambe le gare – argomenta Eliseo Litterio – in modo da terminare la regular season al quarto posto e poter incontrare l’Athletic Club Genova ai quarti di finale. Affinché ciò si realizzi è necessario che Castel Goffredo vinca contro l’Eppan”.
Le avversarie di domenica: nel TT Torino, ultima in classifica a zero punti, l’avversaria più temibile è l’ucraina Natalia Riabchenko, mentre per la società organizzatrice del concentramento, Vallecamonica, quattro lunghezze in ritardo, figurano tra le più prolifiche la britannica Maria Eleni Tsaptsinos (68,4%) e la romena Andreea Hudusan (58,8%).

TRASFERTA IN COPPA EUROPEA ANCORA DA PERFEZIONARE

Le due compagini hanno raggiunto l’accordo all’ultimo momento e queste ore saranno decisive per determinare chi tra gli atleti dovrà fare gli straordinari in terra austriaca. Per il club norbellese è la prima uscita europea stagionale in TT Intercup perché testa di serie e ammessa di diritto alla fase finale della Elite League.

Da quest’edizione la Coppa ha subito una variazione sostanziale nel regolamento che prevede quattro campionati a sé stanti, in base al reale valore delle società che si è espresso nel corso dei primi turni preliminari. La scuderia isolana visti i suoi precedenti pluriennali nella rassegna continentale è stata inserita direttamente tra le blasonate della serie.
Il team austriaco milita nel campionato Bundesliga 2 (serie A2 italiana) ed è attualmente al secondo posto in classifica grazie alle prodezze dei magiari Mate Moricz e Attila Halmai, a cui si aggiungono gli autoctoni Thomas Ziller, Lukas Seidl, Johannes Schönleitner.

GIRONE DI RITORNO DELLA RISCOSSA?

Per abbandonare le zone limacciose urgerebbe risultato eclatante contro un team che insegue la capolista TT Maccheroni a due lunghezze di ritardo. Tra vedere e non vedere il Tennistavolo Norbello accoglierà gli ospiti con il quartetto tipico composto da Ana Brzan, Cesare Mozzi, Federico Concas e Andrea Zuccato.

PIACEVOLI STRAVOLGIMENTI, PALESATEVI!

Mai dire l’ultima parola anche quando il match sembra piuttosto proibitivo. Pertanto i tifosi attendono una prova corale sopra le righe da parte di Eleonora Trudu, Andrea Franceschi e Antonello Ledda.

IN ANGLONA CON BRIO

Nella tana della capolista non sarà facile. I due paralimpici Francesco Sanna e Mauro Mereu sono ottimisti, Augusto Sau si affida al caso. Parola al tavolo.

Più informazioni su