Calangianus. Stanziati 500mila € per impianti sportivi e campi da tennis

Più informazioni su

A seguito dell’articolo pubblicato su La Nuova Sardegna in data 01/02/2019 con titolo “I fratelli Asara: Impianti sportivi, si pensi anche al tennis”, l’amministrazione del Comune di Calangianus si sente chiamata a fare alcune precisazioni in merito all’attenzione effettivamente dedicata ai campi da tennis di Firuccia.

All’atto dell’insediamento della nuova giunta, è stato conferito un incarico per la predisposizione di un nuovo progetto preliminare che prevede la copertura dei due campi di Firuccia, il rifacimento del manto, della club house e la sistemazione dell’area parcheggi, per un valore complessivo dell’opera di oltre 500.000 €.

Con tempo e pazienza ci auguriamo tutti di poter vedere finanziata anche quest’opera, come il Campo Signora Chiara, per adeguare la struttura ai prestigiosi risultati conseguiti dal tennis club, invidiati in tutta l’isola.

L’amministrazione ha sempre accolto prontamente qualsiasi richiesta di intervento da parte del club. Alcuni esempi recenti sono rappresentati dall’acquisto delle nuove sedie per gli arbitri (585,60 €), il recente intervento di impermeabilizzazione del tetto della club house (9.000 €), lo sfalcio dell’erba alla vigilia dell’estate e i contributi annuali regolarmente erogati (3.618 € da giugno 2017 a oggi).

Per quanto concerne l’illuminazione dei campi, come ben sanno i dirigenti del club, l’installazione dei nuovi pali avverrà con l’imminente avvio della fase di completamento della rete di illuminazione pubblica. Inoltre, è stato spiacevole apprendere solo dai social e dal giornale che “ci sono dentro gli spogliatoi 3 cm d’acqua, piove dal tetto”.

Preso atto della segnalazione informale e indiretta, il giorno successivo all’allarme lanciato dal Club, il personale dell’ufficio tecnico ha immediatamente effettuato un sopralluogo e ha rilevato la presenza di un’infiltrazione (foto allegata) che sarà rimossa immediatamente.

Quindi, per fortuna, solo un falso allarme, niente laghi e fiumi dentro gli spogliatoi. Infine, è doveroso ricordare che la gestione dell’impianto di Firuccia è regolata da una convenzione, stipulata fra il comune e il tennis club, la quale prevede:

• Che le utenze siano a carico delle casse comunali (Circa 600 € all’anno);

• Che la manutenzione dell’impianto, ordinaria e straordinaria, sia un onere dell’associazione;

• Mantenere la struttura in perfetto stato di efficienza e conservazione eseguendo la pulizia dell’impianto e dei locali annessi.

Pertanto, riteniamo che l’amministrazione faccia abbondantemente la sua parte rispetto quanto sostenuto e ripetutamente lamentato da alcuni rappresentanti dell’associazione perennemente insoddisfatti.

Con queste precisazioni riteniamo che si sia stata fatta sufficiente chiarezza sulla questione e ci auguriamo che fra l’associazione e l’amministrazione si instauri un costante dialogo costruttivo, sincero e diretto, che non abbia fini diversi dalla realizzazione di soluzioni che favoriscano lo sviluppo di un progetto sportivo e l’avvicinamento allo sport del tennis da parte di nuovi appassionati di tutte le età.
L’Amministrazione Comunale e il Gruppo di Maggioranza

Più informazioni su