Cagliari. Nella giornata di ieri tre arresti per furto e tentato furto

Più informazioni su

Giornata movimentata per la Polizia di Stato, che ha portato l’arresto due minorenni algerini per furto aggravato e un 44enne rumeno per tentato furto.

furtoLa Polizia di Stato, nell’ambito del potenziamento del dispositivo di controllo del territorio mediante la costante vigilanza di tutte le zone della città, nella serata di ieri, in due distinti interventi, ha tratto in arresto due minorenni, entrambi 17enni, di nazionalità algerina resisi responsabili del reato di furto aggravato in concorso tra loro e Florin Baciu 44enne romeno, pluripregiudicato, per il reato di tentato furto su auto e possesso di arnesi atti allo scasso.

Il primo episodio si è verificato intorno alle ore 23:40 quando un equipaggio delle Squadra Volante, nel transitare in Via Roma, ha notato un soggetto intento ad armeggiare lo sportello di un’autovettura in sosta con una pinza da lavoro. I poliziotti lo hanno subito raggiunto e fermato e, dal controllo effettuato, è stato trovato in possesso di un paio di guanti tecnici e un paio di grosse forbici da elettricista.  L’uomo è stato identificato per Florin Baciu e, dai riscontri effettuati, è risultato pluripregiudicato per reati contro il patrimonio.
Nella mattinata è previsto il processo con rito per direttissima.

L’altro episodio si è verificato intorno alle 00.40 quando è giunta una chiamata al 113 da parte del titolare di un ristorante sito in Viale Diaz, che aveva ricevuto l’allarme antintrusione nel suo locale e che, dalle immagini dell’impianto di videosorveglianza, notava due persone che si trovavano ancora all’interno.

Il Centro Operativo ha inviato gli equipaggi della Squadra Volante, che sono giunti immediatamente sul posto e, dopo aver scavalcato il cancello del ristorante, hanno visto i due soggetti che erano intenti a rovistare dietro il bancone.
Gli Agenti hanno intimato ai giovani di fermarsi ma, non ottenendo alcuna reazione, hanno fatto accesso attraverso la vetrata che i due avevano infranto con una grossa pietra rinvenuta per terra e li hanno immobilizzati; poiché presentavano delle ferite sanguinanti alle mani, verosimilmente procurate nell’atto di infrangere il vetro del locale, i poliziotti hanno chiesto l’intervento di un’ambulanza per le cure del caso.
Successivamente sottoposti a perquisizione, uno dei due minori è stato trovato in possesso di un coltello a serramanico e, dai riscontri effettuati, è risultato avere precedenti per furto e stupefacenti.

Le verifiche all’interno del locale hanno rilevato, oltre all’effrazione del vetro, la forzatura del registratore di cassa e dei cassetti.
Su disposizione del P.M. di turno presso il Tribunale dei Minori i ragazzi sono stati accompagnati presso il Centro di Prima Accoglienza di Quartucciu.

Più informazioni su