Bilancio attività di servizio dei carabinieri del comando di Nuoro nel 2018

Più informazioni su

Nel corso del 2018 i carabinieri del comando di Nuoro hanno arrestato 214 persone e ne hanno denunciato oltre 2.000.

Importanti i risultati raggiunti dai militari dell’Arma nella lotta alla criminalità comune nel 2018, grazie all’impegno di tutti i Carabinieri delle 77 Stazioni e 1 Tenenza, disseminate su tutta la provincia, nonché dei 9 Nuclei Radiomobili di Compagnia e del Nucleo Investigativo, oltre che delle Squadriglie Carabinieri e del Nucleo Ispettorato del Lavoro, che hanno competenza giurisdizionale sui cento comuni della provincia, raggiungendo così anche i centri più piccoli.

Le persone arrestate sono state 214, oltre 2mila le persone denunciate in stato di libertà. I delitti perseguiti dall’Arma della provincia sono stati circa 4.900, in netto calo rispetto all’anno 2017. In trend positivo rispetto al 2017 il rapporto delitti perseguiti/scoperti, così come positivo il dato relativo al decisivo calo dei furti (- 20%). Scoperte inoltre 9 rapine rispetto alle 5 del precedente periodo.

In tale contesto, appare imprescindibile evidenziare l’imponente dispositivo di controllo del territorio attuato in maniera capillare e costante su tutta la provincia, con circa 600 servizi coordinati straordinari con funzione antirapina, oltre agli ordinari servizi preventivi, attuati impegnando pressoché quotidianamente circa 1000 militari, con un incremento del 25% delle persone identificate, per oltre 125mila, e dei circa 94mila veicoli circolanti nella provincia nel corso dell’anno, che hanno portato ad elevare circa 6.200 contravvenzioni al codice della strada.

Sforzi importanti, che oltre che a garantire la sicurezza della viabilità e a incidere sensibilmente sul calo della sinistrosità, soprattutto per fatti riconducibili a guide in stato di ebrezza, hanno certamente contribuito ad un’importante attività di prevenzione nel campo dei reati predatori, con particolare riguardo alle rapine ai furgoni portavalori, che nel 2018 non sono state compiute.

Sono stati numerosi i controlli e le attività specifiche nei luoghi più impervi da parte dei militari delle Squadriglie, con l’ausilio del Nucleo Cinofili dello Squadrone Eliportato Cacciatori e del Nucleo Elicotteri Carabinieri di Olbia, in materia di contrasto allo spaccio e alla produzione delle sostanze stupefacenti.

Infatti, come gli ultimi sequestri record lo dimostrano, il 2018 sarà ricordato come uno degli anni più importanti in tale ambito, con il sequestro delle tre piantagioni di marjiuana più grandi mai rinvenute nell’isola, con oltre 15mila piante di cannabis estirpate, per un totale di circa 10 tonnellate di prodotto di ottima qualità.

Nel quadro delle iniziative, si rammentano gli incontri con gli studenti degli istituti scolastici (circa 4000 studenti di scuole di ogni ordine e grado), inseriti in una serie di eventi inerenti i progetti sulla formazione per la cultura della legalità e quelli con gli anziani, per dare preziosi consigli al fine di prevenire furti e truffe. A tal proposito, utili indicazioni possono essere facilmente reperite sul sito web www.carabinieri.it.

Particolare attenzione è stata poi data alla verifica delle normative in materia di lavoro da parte dei Carabinieri delle Compagnie, in collaborazione con il Nucleo Ispettorato Carabinieri di Nuoro, in particolare nei cantieri edili e nelle aziende a rischio, soprattutto per far emergere lavoro irregolare e garantire maggiore sicurezza sui luoghi di lavoro, ancora troppo spesso teatri di incidenti.

Il Comando Provinciale Carabinieri di Nuoro si impegna ad assicurare anche per il 2019 analoghi standard di efficienza, al fine di garantire adeguati livelli di sicurezza, non solo percepita, ma anche effettiva.

 

 

 

Più informazioni su