Tore Piana: il C. S. A. chiude in positivo  l’attività’ sociale  nel 2018

C.S.A.: il 2019 inizierà con tre importanti azioni per l’organismo che si occupa di problematiche agricole.

Entro il mese di gennaio è previsto un documento  contenente proposte per risolvere alcune problematiche del comparto agricolo, fra cui il prezzo del latte di pecora, da consegnare a tutti i partiti e coalizioni  che si presenteranno alle elezioni regionali.

Si tratta di una proposta di legge regionale sull’agricoltura sociale per i diversamente abili, una proposta di emendamento parlamentare al decreto di semplificazione per la modifica della legge 152 sui rifiuti,  contenente la riclassificazione della posidonia spiaggiata da rifiuto a sottoprodotto.

Nei giorni scorsi, in occasione delle festività  Natalizie, l’ufficio di Presidenza del Centro Studi Agricoli, ha tracciato il consuntivo dell’attività svolta dal CSA nel 2018, guidata da Tore Piana.
Da subito è emersa la piena soddisfazione dei membri dell’ufficio di Presidenza per il lavoro positivo svolto nel 2018 a favore delle problematiche esistenti nel comparto agricolo in Sardegna, oltre a tutte le proposte che lo stesso Centro Studi Agricoli ha sviluppato a favore dell’agricoltura Sarda, dal prezzo del latte di pecora e le proposte di soluzione, al problema legata alle difficoltà di ARA e APA, ai bandi complicati sul PSR, alla Legge Regionale sulla Suinicoltura, alla troppa burocrazia, al problema dei costi del gasolio agricolo, solo per citarne alcuni.

advertisement

Durante l’incontro  si è tracciata l’impostazione dell’attività del Centro studi Agricoli per i prossimi mesi di Gennaio e Febbraio 2019, anno in cui il CSA sarà impegnato in tre importanti azioni. La prima è legata alla formulazione di un documento sulle maggiori problematiche agricole e le possibili soluzioni consigliate dal CSA sul comparto agricolo e dell’allevamento in Sardegna, da consegnare a tutti i candidati a Presidente che si presenteranno alle elezioni del rinnovo del Consiglio regionale il prossimo 24 Febbraio.

La seconda azione è legata alla definizione di una proposta di Legge Regionale sull’agricoltura sociale che veda il coinvolgimento dei diversamente abili in campo agricolo. La proposta di Legge Regionale è stata definita nelle settimane scorse ed è ora alla consultazione delle associazioni (Associazione Mutilati e Invalidi civili di Sassari e Regionale), alle curie vescovili di Alghero e Sassari e ad altri organismi che saranno coinvolti entro il 15 gennaio 2019. La proposta contiene un articolo che coinvolge direttamente le aziende agricole regionali  di Sorigheddu e Mammuntanas, dove si prevede il blocco della vendita da parte della Regione e il suo utilizzo ai fini sociali/produttivi.

La terza azione è quella  di predisporre in tempi strettissimi, dopo averci dedicato settimane di lavoro e ben due incontri al Ministero dell’ambiente,   di un emendamento parlamentare, che preveda  la soluzione del problema della Posidonia Spiaggiata, trasformandola in Legge, da rifiuto a sottoprodotto, in modo da poter essere utilizzata  a fini agricoli. Grande soddisfazione è stata espressa dal Presidente del CSA Tore Piana, per l’importante lavoro svolto a carattere regionale.

Nei prossimi giorni è prevista, inoltre, la firma di un protocollo di collaborazione  fra il Centro Studi Agricoli e un’importante associazione di produttori ovi-caprini della Sicilia, con l’intento di scambio di esperienze con finalità di risoluzione dei problemi fra Sardegna e Sicilia.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here