A Pattada nasce “Siendas De Idda”

Prende il via a Pattada la prima edizione della manifestazione denominata “Siendas de idda” (tesori del paese) dedicata alle eccellenze del paese

Siendas de idda è organizzata dal Comune di Pattada con le preziose collaborazioni dell’associazione culturale “S’Alveschida” e del Comitato Santa Sabina classe 1989. Quattro le giornate (8-9 e 15-16 dicembre) dedicate all’artigianato, tra cui coltelli, prodotti caseari e “sas pellitzas”, la pasta tipa locale. E ancora al mondo folk del Monte Acuto e Goceano e alla musica con il primo concorso canoro del Monte Acuto “Sa oghe”.

Il progetto rientra nelle manifestazioni pubbliche di grande interesse turistico finanziate dalla Regione Sardegna.
“Il nome della manifestazione – ha spiegato l’assessore al turismo di Pattada Andrea Carboni – è “Siendas de ‘Idda”, proprio perché, anche in questo altro momento della comunità, il paese possa esibire tutte le sue “siendas”, ogni sua ricchezza e specificità.

advertisement

Tutto in un unico completo laboratorio dell’economia ed eredità produttiva della realtà del paese. Nostro intento è quello di far emergere Pattada all’interno del panorama locale e nazionale, tentando di cavalcare l’onda di quella spinta internazionalistica avviata ormai negli ultimi decenni dai più abili artigiani.

Il nostro punto di forza vuole essere infatti il confronto con le produzioni degli altri centri, un confronto teso ad una modernizzazione, ad una collaborazione, per evitare la chiusura e il conseguente declino di prodotti, gioielli, che meritano tutt’altra rilevanza nel panorama culturale”.

Monteacuto in Fiera – 8-9 dicembre – dal sabato pomeriggio alla domenica sera – Piazza d’Italia

Monte Acuto in fiera sarà la vetrina per le produzioni artigianali del territorio che gravita attorno a Pattada. I produttori invitati ad esporre le loro opere saranno protagonisti di un percorso di valorizzazione e racconto dell’identità culturale pattadese.

Monteacuto in Fiera si pone l’obiettivo di creare una rete fra le comunità del territorio, una sinergia fra gli interpreti delle arti manuali che con la loro testimonianza e le loro creazioni affermano ancora una volta la capacità dell’uomo di trasformare la materia in funzione delle proprie esigenze. L’artigianato è una delle più grandi ricchezze dei paesi della nostra Isola.

È un artigianato di qualità, che produce eccellenze e manufatti di valore indiscusso. L’evento di Siendas de idda spazia dall’arte della lavorazione del coltello, simbolo del nostro centro all’artigianato nella sua più completa espressione dalla falegnameria all’arte della lavorazione delle pelli.
N.B. L’ evento è organizzato con la collaborazione dell’associazione culturale “S’alveschida”.

Concorso canoro del Monte Acuto “Sa oghe” – 8 dicembre – Piazza d’Italia – ore 17

La prima giornata di Siendas de idda ospiterà la prima edizione del concorso canoro del Monte Acuto “Sa oghe”. Il titolo del festival canoro vuole essere un tributo al grande artista Andrea Parodi, autore dell’omonima canzone “Sa oghe”. Intento dell’amministrazione comunale è valorizzare e inserire giovani talenti nel campo della musica e dello spettacolo. Il concorso per voci nuove è organizzato con la preziosa collaborazione dell’associazione culturale locale “S’alveschida”.

Il concorso è aperto a tutti i generi musicali e a tutti i cantanti, solisti o gruppi, con residenza in Sardegna e di età minima di 11 anni. In palio 500 euro per l’esibizione migliore. Verranno premiati anche il secondo e il terzo classificato.

Fiamas de Sardigna – III edizione- 9 dicembre – Piazza d’Italia – Museo del coltello
Pattada, conosciuta nel mondo per sa resolza ospiterà uno dei simboli identitari dell’artigianato sardo.
Fiamas de Sardigna è l’esposizione dei coltelli dei più abili artigiani provenienti dall’intera isola. La manifestazione ospiterà esperti coltellinai della Corporazione dei Coltellinai Sardi e l’Associazione Coltellinai Kenze Meres con le loro raffinate creazioni.

Le due associazioni in questo modo rendono omaggio al nostro centro che ancora oggi è riconosciuto come Capitale de sa resolza. “Un’occasione più unica che rara a Pattada – sottolinea l’assessore al Turismo di Pattada Andrea Carboni – per poter vedere tutti assieme i lavori di così tanti artisti sardi provenienti da centri completamente diversi tra loro per tradizione, cultura e anche collocazione geografica: Nuoro, Dorgali, Silanus, Castelsardo, Capoterra, Monastir e tanti altri.

Un confronto tra la produzione locale e quella regionale, in maniera da dare al nostro prodotto l’importanza e la centralità che merita”.

Monte Acuto-Goceano folk festival – 9 dicembre – Piazza d’Italia – ore 18
Nel contesto di Monte Acuto in fiera si intende riservare un’attenzione particolare al costume tradizionale di ognuno dei paesi del Monte Acuto e del Goceano.

Da questa intuizione nasce l’evento Monte Acuto-Goceano Folk Festival che vedrà l’esibizione dei gruppi folk dei diversi centri del territorio. Il ballo, nelle piazze del mondo, ha rappresentato e rappresenta ancora oggi uno dei principali motivi di incontro, scambio, dialogo, intrattenimento. Il ballo tradizionale della Sardegna affonda le sue radici nel tempo e si ripropone immutato da secoli, è una delle più straordinarie esperienze che si possano vivere nell’Isola.
N.B. Anche questo evento è organizzato con la collaborazione dell’associazione culturale “S’alveschida”.

I formaggi a latte crudo del Monte Acuto – Mostra e convegno – 15 dicembre – Sala consiliare Comune di Pattada e piazza San Giovanni

Una giornata è dedicata alla produzione del formaggio sfruttando il recente successo di diverse aziende di Pattada che hanno, ormai, acquisito importanza anche a livello europeo.

Il convegno, che si terrà nella sala consiliare del municipio di Pattada, in via Roma 10 alle 17, verterà sulla produzione di formaggio da latte crudo, piccole realtà di nicchia che trasformano essenzialmente il latte aziendale con produzione di formaggi ovini o vaccini ad alto valore aggiunto. Interverranno tecnici di Laore ed Argea, esperti di marketing e produttori locali.

Il dibattito verterà sulle prospettive del settore e sulla necessità di fare rete, accrescendo le possibilità di sviluppo sia aziendale che del territorio stesso.
Per la mostra dei formaggi da latte crudo verranno coinvolti i produttori locali, intesi come Unione dei comuni del Logudoro, in una giornata di degustazione delle specialità locali.

Sagra de sas pellizzas – 16 dicembre – Piazza dei poeti e Piazza Su Sotziu

La manifestazione (organizzata con la collaborazione del Comitato Santa Sabina classe 1989) è dedicata alla degustazione de sas pellizzas, piatto povero tipico di Pattada, a base di semola di grano duro, acqua e sale, anticamente condita con “s’ozzu casu”, ricavato dal latte e dalla semola. La pietanza oggi viene servita con dell’ottimo sugo di pomodoro e con il pecorino. Il vino del territorio solitamente accompagna le degustazioni.

Mercatini di Natale – VI edizione – 16 dicembre – Piazza dei poeti e Piazza Su Sotziu – intera giornata

Per la prima volta sarà piazza dei Poeti e piazza Su sotziu lo scenario di questo momento di festa. Tra stand e bancarelle natalizie, per l’intera giornata i visitatori potranno curiosare e scoprire prodotti enogastronomici e dell’artigianato locale.
N.B. Anche questo evento è organizzato con la collaborazione del Comitato Santa Sabina classe 1989.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here