Seconda edizione del Progetto-Concorso PretenDiamo la legalità a Scuola

Più informazioni su

Seconda edizione del Progetto-Concorso “PretenDiamo la legalità, a Scuola con il Commissario Mascherpa”. La Polizia di Stato per l’anno scolastico 2018/2019, in collaborazione con il MIUR, con l’Ufficio Scolastico Regionale di Oristano e il contributo della Fondazione di Sardegna, ha avviato la Seconda edizione del Progetto: “PretenDiamo rapinalegalità, a scuola con il Commissario Mascherpa”, finalizzato alla promozione della cultura della legalità.

Destinatari del progetto, saranno gli studenti della Provincia di Oristano. In accordo con l’Ufficio Scolastico Regionale di Oristano, è stato deciso che non solo per promuovere l’evento, ma anche per testimoniare la vicinanza della Polizia di Stato ai giovani, ci saranno degli incontri in diverse scuole del territorio.

Funzionari di Polizia incontreranno i ragazzi degli Istituti scolastici di Oristano, Cabras, Arborea, Sedilo, Norbello, Abbasanta e Ghilarza.

Un’attenzione particolare verrà data proprio a questi ultimi due Comuni, in ragione del recente evento delittuoso che ha visto protagonisti alcuni giovani di quelle comunità.

Il progetto prevede la partecipazione degli alunni della Scuola primaria e secondaria di primo e secondo grado, ed è finalizzato a stimolare la riflessione sull’importanza della legalità e della sicurezza nella vita di tutti i giorni.

Anche per la Seconda edizione, testimonial dell’iniziativa sarà il Commissario Mascherpa, protagonista del graphic novel a episodi, edito in esclusiva dal mensile ufficiale della Polizia di Stato, “Polizia Moderna”. Al Progetto è abbinato un concorso, destinato agli stessi studenti.

La linea guida del concorso, porterà gli alunni della Scuola Primaria ad affrontare la seguente tematica: “Con le regole si vive meglio insieme”, mentre gli alunni della Scuola Secondaria dovranno approfondire la seguente tematica: “Impara a fare le scelte giuste… puoi cambiare il mondo”.

I lavori prodotti, sia individuali, sia di gruppo, potranno concorrere per una delle seguenti categorie:

  • Opere letterarie, arti figurative e tecniche varie (tipologia di elaborati riservata agli studenti della Scuola Primaria);

  • Graphic novel e cine tv (tipologia di elaborati riservata agli studenti della Scuola Secondaria);

I lavori dovranno essere consegnati all’Ufficio di Gabinetto della Questura di Oristano, entro e non oltre il 15 marzo 2019. I lavori, potranno essere utilizzati per eventuali mostre, o esposizioni.

I vincitori, uno per ogni grado di scuola, parteciperanno alla selezione nazionale dei lavori presso il Ministero dell’Interno.

La Questura, con il contributo della Fondazione di Sardegna, metterà a disposizione una somma che sarà assegnata alle classi degli alunni vincitori per l’acquisto di materiale didattico e il finanziamento di eventi/incontri tra gli studenti organizzati dall’Ufficio Scolastico, per la promozione della cultura dell’etica civile e della legalità.

Rosy Massa

Più informazioni su