Come superare il sovraccarico informativo e allenare il nostro cervello

Nell’ultimo secolo i confini del sapere umano si sono estesi esponenzialmente. Oggi, grazie a Internet, abbiamo accesso ad un’infinità di informazioni e la conoscenza è ormai alla portata di tutti: bastano davvero pochi clic.

Strumenti sempre più sofisticati hanno radicalmente mutato l’architettura dell’informazione, permettendoci di condividere illimitatamente, ovunque e in qualunque momento, qualsiasi tipo di contenuto. Il rovescio della medaglia è che l’utente si trova in difficoltà ad assimilare così tanti contenuti e il primo a rimetterci è il nostro cervello, l’organo più complesso nel corpo umano, che ha bisogno di essere costantemente allenato ed esercitato per riuscire a rimanere al passo con il ritmo del mondo esterno.

Come mantenere la tua mente in forma?

Siamo abituati a recarci regolarmente in palestra per mantenere il nostro corpo sano e scattante, ma cosa possiamo fare invece per quanto riguarda le nostre menti? I giochi di strategia sono uno dei migliori allenamenti per mantenere il cervello in forma, perché richiedono un ragionamento ma possono essere anche molto divertenti. Le regole dei giochi di strategia possono essere semplici o complesse, ma ciò che hanno in comune è che i giocatori devono guardare avanti, pianificare e poi attuare una strategia per vincere, proprio come accade per il gioco a due backgammon, per la popolare dama o per il blackjack. In questo ultimo caso esistono alcune strategie molto interessanti, oltre alle regole standard, che aiutano il giocatore a battere il banco più facilmente, come illustra nel dettaglio Betway Casino. Sulla pagina vengono spiegate le strategie più utilizzate, ovvero quella di abbandono, ideale quando la possibilità di vincere è molto bassa e conviene uscire, quella della divisione di coppia, in cui si dividono le carte in modo da giocare due mani distinte nella stessa partita, quella del raddoppio, da applicare quando si è sicuri della propria mano, la strategia di hit, con cui si chiede un’altra carta al banco e quella di stand, con cui non si ritiene necessario richiedere altre carte. In tutti questi casi alla base c’è il calcolo matematico, nello specifico quello delle probabilità, per elaborare la mossa migliore in precisi scenari di gioco e vincere, ma è anche richiesta un’ottima concentrazione e questo è già un allenamento significativo per la nostra mente. Tra tutti i giochi di strategia, quello più antico e conosciuto è sicuramente il gioco degli scacchi. Le basi possono essere apprese in un’ora circa, tuttavia la complessità della strategia è illimitata e il numero di posizioni di scacchi possibili dopo sette mosse è superiore ai 3 miliardi. In questo gioco la strategia non riguarda solo i numeri in quanto si contrappongono due intelligenze rivali e la vera sfida del gioco è nel contrastare la tecnica dell’avversario mentre si insegue la propria, anche nella più moderna versione per computer, in cui l’avversario è l’intelligenza artificiale (AI) incorporata nel software del gioco.

advertisement

Giochi di mind-bending e giochi rompicapo

I giochi di mind-bending, ossia quelli capaci di “piegare” la nostra mente facendola lavorare per trovare una soluzione, sono un’ottima soluzione per mantenere il nostro cervello allenato, in quanto richiedono sia il pensiero rigoroso sia l’intuizione finemente sintonizzata per superare con l’astuzia un avversario umano o computer. In questa categoria esistono giochi analogici, come il gioco cinese Go, che usano una scacchiera o qualche altro dispositivo meccanico per il gioco, e i giochi digitali che vengono riprodotti su un computer o su una piattaforma di gioco dedicata come Nintendo DS, Xbox o PlayStation Sony e più recentemente anche i comuni smarphone. Un altro gruppo di giochi utilissimo per l’allenamento mentale è quello dei giochi rompicapo: tra i più famosi ricordiamo il Cubo di Rubik, chi non ci mai giocato almeno una volta nella vita? Questa tipologia di giochi è piuttosto complessa, ma non per questo meno popolare: nel corso della storia dei videogiochi, ci sono stati diversi titoli che hanno saputo reinterpretare l’eredità dei tradizionali giochi rompicapo. In taluni casi la trasposizione da carta a macchina è stata immediata come per il sudoku, in altre occasioni c’è stato un arricchimento: è il caso della serie Picross di Nintendo, che è riuscita a reinventare il classico nonogram per renderlo più contemporaneo. Una caratteristica di questa categoria, in controtendenza rispetto a tutti gli altri videogiochi, è che i rompicapi elettronici per avere successo devono essere immediati, ma non necessitano di essere supportati da una vera e propria trama, come capita per il gaming online d’azione.

sovraccarico, informatico, allenare, cervelloInsomma, per mantenere la nostra mente allenata e in forma divertendendoci, non c’è che l’imbarazzo della scelta: giochi tradizionali, oggi anche disponibili online, videogiochi, app, da praticare soli o in compagnia. Non resta quindi che scegliere il proprio passatempo preferito, in base alle proprie predisposizioni e iniziare un allenamento in modo costante e quotidiano, magari in maniera complementare ad altre attività fisiche. Così facendo oltre a svagarvi, ritagliando qualche momento di tranquillità lontano dal lavoro o dallo studio, potrete aiutare il cervello a mantenersi sano e attivo, migliorando la memoria, la capacità di problem solving e la concentrazione. In conclusione si può affermare che esercitarsi con questa serie di giochi aiuta a prolungare l’aspettativa di una vita perfetta e salutare nel corpo, nella testa e nello spirito, oltre ad aumentare la capacità di affrontare con più facilità il mondo frenetico di oggi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here