Alghero: “Mamatita Off”, la rassegna di arte di strada dello Spazio T sbarca a Lo Teatrì

Mamatita Festival sbarca a Lo Teatrì. La rassegna di teatro di strada e discipline circensi organizzata da Spazio T per la direzione artistica di Chiara Murru, sua ideatrice, entra nel piccolo-grande teatro di via Manzoni 85Da lunedì 24 settembre a mercoledì 26 settembre va in scena Mamatita Offtre appuntamenti dedicati ai più piccoli per la direzione artistica di Ignazio Chessa, attore, regista e promotore culturale, che col piccolo mondo incantato di Lo Teatrì ha dato casa al suo eclettico estro artistico.

In realtà Mamatita Off ha aperto i battenti già lo scorso 19 settembre con il cabaret live di Tre amici immaginari, ma il bello deve ancora venire. Si parte il 24 settembre alle 19 con Libro Tito, spettacolo per bambini di e con Elena Cannas, che racconta le sventure del protagonista, che si sdoppia in due diversi personaggi alle prese con realtà differenti, tra campagna e città. Martedì 25, sempre alle 19, l’appuntamento per i più piccoli appassionati d’arte di strada, teatro e discipline circensi è con La leggenda del gigante addormentatodi Eleonora Cattognocon Eleonora Cattogno e Sara Pilloni per la regia di Ignazio Chessa. In questo caso una voce e due mani d’artista si incontrano e diventano una sola persona, un unico narratore per una storia delicata. Si chiude mercoledì 26, ancora alle 19, con Stets&SpeedProdotto da CircoPaniko, il signore Stets Lonely Orchestra e suo cugino messicano Speed presentano uno spettacolo musicale visuale per bambini.

Mamatita Off è un modo originale e alternativo di creare rete tra differenti realtà che operano in città, ma anche il modo migliore per coinvolgere anche i più piccoli in un festival che si prepara, dopo un mese di successi e di esperienze fantastiche, a celebrare il gran finale, con ancora tanti artisti nelle piazze di Alghero e un evento speciale per la festa di San Michele, il patrono di Alghero.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here