Tutti i consigli per un’abbronzatura perfetta

Più informazioni su

Vezzo o prezioso aiuto per la salute e per le ossa, l’abbronzatura è l’obiettivo della maggior parte delle persone in estate.

Stanchi del colorito pallido dei mesi invernali, dell’aspetto triste e spento, tutti cercano un delicato, o forte, colore ambrato per avere nuovo fascino, ma come abbronzarsi bene e senza rischi?

Stop all’abbronzatura selvaggia

La prima cosa da sottolineare è che l’abbronzatura selvaggia proprio non è salutare e nella maggior parte dei casi non si presta a buoni risultati anche dal punto di vista estetico. Quindi l’obiettivo principale per un’abbronzatura perfetta è evitare di scottarsi e per fare ciò è bene mettere da parte l’idea di assumere subito un colore scuro senza protezione solare. Anche le persone con pelle scura devono utilizzare una protezione, seppur blanda. Il rischio non è solo avere delle ustioni, ma aumenta anche la probabilità di sviluppare un melanoma.

Abbronzatura perfetta? Prepara la pelle

consigli, abbronzatura, perfettaPer un’abbronzatura perfetta il consiglio è di pensarci per tempo mettendo in atto una strategia volta ad idratare in profondità la pelle, in questo modo sarà nutrita e in grado anche di affrontare lo stress dovuto all’esposizione al sole.  Per preparare la pelle all’esposizione può essere utile anche una dieta specifica con prodotti ricchi di betacarotene che consente di avere un colorito uniforme e di conseguenza facilita l’abbronzatura. Questo prezioso alleato dell’abbronzatura perfetta si trova in frutta e verdura di colore arancione, ovviamente la prima cosa che viene in mente sono le carote, ma meglio non disdegnare anche pomodori, peperoni gialli, zucca, pesche e albicocche. Nonostante il colore non sia propriamente arancione, è possibile trovare betacarotene anche in prezzemolo, patate, spinaci, rucola e olio di fegato di merluzzo.  Nel caso in cui con la dieta non si riesca ad assumere una buona quantità di questo prezioso elemento è possibile utilizzare degli integratori.

Esporsi, ma con cautela!

Una volta scelta la spiaggia, assicuratevi che sia pulita scegliendo una zona dove è frequente l’uso delle macchine pulisci spiaggia in modo da non ritrovarsi tra lattine, carte di panini, scatole di pizza, ricorda che le ore migliori per una perfetta tintarella senza scottatura sono quelle del primo mattino e quelle serali, da evitare invece le ore centrali che possono portare scottature e possono provocare danni alla salute se non si sta attenti a cercare l’ombra. Questi consigli sono importanti soprattutto per i più piccoli e per gli anziani. Gli orari critici sono quelli che vanno dalle 11 alle 15.  Per un’abbronzatura omogenea è bene girarsi almeno ogni 20 minuti, anche se questo consiglio può diventare inutile per chi alla pennichella sulla spiaggia proprio non vuole rinunciare.

Errori da evitare

Un altro errore comune è utilizzare cosmetici e oli prima di esporsi al sole, in questo caso il rischio è quello di avere delle antiestetiche macchie dovute agli elementi chimici presenti in molti cosmetici. Oltre a proteggere la pelle è bene pensare anche ai capelli. Questi con l’acqua salata del mare, con il sole possono inaridirsi e diventare stopposi, ecco perché è bene proteggerli con prodotti specifici per i capelli. L’abbronzatura perfetta, infine, non si conquista solo al mare, ma anche dopo. Ecco perché al ritorno dalla spiaggia è bene fare una doccia e utilizzare un buon idratante corpo e viso in grado di restituire alla pelle l’idratazione persa.

Più informazioni su