Cagliari. Due denunce per furto e possesso di arnesi da scasso

Prosegue l’attività di vigilanza con il potenziamento dei servizi di controllo del territorio da parte della Polizia di Stato, soprattutto nel periodo estivo, per la prevenzione dei reati predatori.

poliziaDurante tali servizi mirati, svolti con particolare attenzione alle abitazioni lasciate disabitate dai residenti vacanzieri, i poliziotti della Squadra Volante, nella mattinata di ieri, hanno tratto in arresto Sabrina DRAGUTINOVIC, 27enne, per il reato di evasione e denunciata in stato di libertà per possesso ingiustificato di chiavi alterate e grimaldelli, e denunciato in stato di libertà V.R., 24enne, per il reato di furto; entrambe sono pluripregiudicate.

In particolare, un equipaggio della Squadra Volante, nel transitare in Piazza Matteotti, ha notato due nomadi, riconoscendole all’istante in quanto segnalate come autrici di furti in appartamento e per le quali erano in corso le ricerche da diversi giorni.

Subito bloccate, sono stati effettuati i primi accertamenti dai quali è emerso che DRAGUTINOVIC Sabrina aveva a suo carico, emessa dalla Procura della Repubblica di Viterbo, un’esecuzione dell’ordine di sostituzione della misura di custodia cautelare con quella degli arresti domiciliari, da scontare in un’abitazione in località Aprilia (Latina). 

La donna, inoltre, dai riscontri AFIS risulta già denunciata per evasione dai Carabinieri nel giugno scorso e, poiché in stato interessante, è risultato che la stessa aveva accumulato una pena di 19 anni e due mesi di reclusione per i numerosissimi furti commessi sotto svariati ALIAS.

Le due donne sono state sottoposte a controllo e, addosso alla DRAGUTINOVIC, sono stati rinvenuti tutti gli arnesi utilizzati abitualmente per compiere furti: 1 cacciavite e una chiave a pappagallo di grosse dimensioni, una calza in cotone, un paio di guanti in lattice, inoltre la stessa era in possesso di 355 euro in banconote di diverso taglio dei quali non ha indicato la provenienza.

La giovane che si trovava con lei V.R., in evidente stato di gravidanza, è stata riconosciuta dai poliziotti come l’autrice di un furto in abitazione avvenuto nel mese di luglio in Viale Regina Margherita (ripreso dalle telecamere di videosorveglianza) e denunciata in stato di libertà per tale reato.

La donna tratta in arresto è stata trattenuta presso le camere di sicurezza in attesa del processo per direttissima previsto per la mattinata odierna.

Il Portavoce Stampa

dr.ssa Veronica Madau